Archivi del mese: marzo 2012

Val Rosandra Desert Storm: “Giornata memorabile! Un plauso alla Protezione civile per il lavoro”. Chi lo disse?

Cos’è successo esattamente in Val Rosandra? Per farsi un’opinione basta leggere un articolo apparso sul Piccolo, il 26 marzo, che riportiamo qua sotto. Crediamo che serva a contribuire nell’emersione di quelle che sono le volontà della popolazione locale, che di fronte ai rischi ambientali e al degrado ha di fatto richiesto l’intervento della Protezione Civile attraverso il Comune di San Dorligo. Perché l’idea che un esercito di friulani sia sceso a scannare la Val Rosandra non regge del tutto: parte dei volontari erano delle frazioni di Dolina.
Ma leggete l’articolo:

Oltre 100 metri cubi di rifiuti raccolti da oltre 250 volontari impegnati Continua a leggere

Annunci

Povera Italia (2): a Udine il sindaco non ha votato la solidarietà neanche ai familiari del sergente morto in Afghanistan. (sabato 31 marcia di solidarietà a Trieste)

Più di qualcuno, alla notizia della scelta del Sindaco di Udine Honsell di non votare la solidarietà ai Marò, ha iniziato il proprio commento con “se fosse vero…”. Allora per capirci non siamo dei cazzari. Idealmente di area, cinici, irriverenti, ma cazzari no. Ecco quindi il link del Messaggero Veneto, quotidiano di Udine, dove poter leggere la notizia che non è stata riportata a Trieste da anima viva. http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2012/03/27/news/solidarieta-ai-maro-carcerati-in-india-honsell-non-vota-1.3740298

Leggendo scoprirete altri particolari di un certo rilievo, tipo che la solidarietà è stata negata dal Sindaco non solo ai due Marò, ma anche ai familiari del sergente Michele Silvestri, deceduto in Afghanistan e che aveva iniziato la carriera militare proprio a Udine.

Ora, ognuno di voi può farsi un’opinione, ma non dite “se fosse vero….” perché è vero.

…… e rimanendo in tema di “notizie trascurate” dalle nostre parti…. Continua a leggere

Il Cagliari tira pacco al Comune: Juve e Inter le vedremo col binoccolo.

assessore allo sport Emiliano Edera (comune trieste) al momento della comunicazione sul mancato arrivo della Juve a Trieste....

Juve e Inter al Rocco? Dopo aver annunciato, con toni eccessivamente trionfalistici, la possibilità che il Cagliari giochi a Trieste le ultime partite di campionato “Il patròn ci ha ringraziato e sta per inviarci una lettera”, (Mastikazi! Una lettera?), ieri sera un’agenzia pubblicata sul sito del Corriere ha riportato l’esito positivo dell’incontro fra il presidente della società sarda, Cellino, e il sindaco di Cagliari Zedda. Il che significa che le speranze degli appassionati triestini di vedere la Serie A si sono liquefatte. Siamo forse stati troppo severi con l’assessore comunale delegato (foto) riesumando la sua Continua a leggere

Val Rosandra Desert Storm: il Comune di San Dorligo presente all’operazione a sua insaputa


Val Rosandra come l’Amazzonia? (vedi foto, dell’Amazzonia) Non occorre che vi ricapitoliamo i fatti, visto l’affollamento di notizie in materia presente sul web. Il punto è che all’operazione della Protezione civile in Val Rosandra ha partecipato anche il vicesindaco del Comune di San Dorligo, lo stesso Comune il cui Sindaco ha dichiarato di valutare eventuali azioni (legali?) nei confronti di chi ha effettuato le operazioni in questione. Per sillogismo verrebbe da pensare anche Continua a leggere

Assunzioni esterne, va in scena Il Sel addormentato: strali vendoliani a scoppio ritardato.

E un sonno con sveglia ritardata quello del Sel in Comune. Sonno, nel senso che quando accadono talune cose il partito di Vendola semplicemente dorme, e non vede. Poi c’è il risveglio, a scoppio ritardato, e partono gli strali, un po’ sterilini a dire il vero. Ma d’altronde è difficile per Marino Sossi (foto), consigliere comunale ed ex sindacalista di lotta della Cgil, digerire senza bicarbonato l’assunzione della moglie di Maran e il disinvolto ricorso agli esterni (ultimo quello della psicologa candidata con il Pd): lui, che fino ad un anno fa tuonava Continua a leggere

Povera Italia: il Ministro vola in India dai Marò imprigionati, a Udine il Sindaco non vota la solidarietà ai nostri ragazzi!

il Sindaco di Udine Honsell non vota la mozione di solidarietà ai Nostri Marò

Non li lasceremo soli” ha detto il Ministro della Difesa Giampaolo Di Paola prima di partire per l’India dove sono imprigionati i due Marò con l’accusa di aver ucciso due pescatori indiani nel corso di un’azione di difesa di una nave italiana. E ancora “I nostri militari – ha specificato il Ministro – sono parte integrante del nostro Paese”. Ancora più determinato il sottosegretario de Mistura “Non molleremo mai i nostri Marò. Mai”.
Intanto però a Udine ci pensa il sindaco Honsell a mollarli (foto sopra),  scegliendo di non partecipare alla votazione  per esprimere la solidarietà nei loro confronti. Per lui, da sempre orientato a sinistra, neanche Continua a leggere

Massaggi cinesi: più che curare il colpo della strega, si offrivano mani di fata

Viste le cinesine in minigonna, che uscivano dai centri messaggi dalle vetrine foderate di rosa, diciamo che era in qualche modo intuibile una certa estensione dell’area corporea soggetta alla manipolazione riabilitativa. Anche gli orari di chiusura erano indice di un’attività rivolta anche a chi, invece di curare i colpi della strega, in realtà cercava qualche sapiente mano di fata. Su questo bel mondo dagli occhi a mandorla, che in pochi mesi ha invaso la città con diversi locali, è calata la scure della legge. Controlli, chiusure e denunce. Ad onor di una certa cura dell’igiene e della prevenzione va detto che, fra i corpi del reato, si annotano confezioni industriali di preservativi, a dimostrazione che certi luoghi comuni su una certa anarchia nei luoghi di lavoro gestiti dagli orientali sono privi di fondamento. Finita la pacchia per i pensionati in cerca di emozioni con le cinesine bonsai? Mica tanto, perché saranno state bonsai nelle dimensioni, ma i prezzi, stando alle cronache, arrivavano come minimo al centino per allargare la sfera della prestazione ai tocchi proibiti. Cento Euri, in tempi di rigore montiano, in teoria sarebbero un bel salasso. E invece, la generazione dei “muloni col ciodo in testa”, quella che non molla mai il colpo, timbrava in massa il cartellino delle presenze ai vari centri Cin Ciun Cian: professionisti, impiegati, trapoleri, pensionati che nonostante la botta dell’Imu prossima a venire, hanno preferito VENIRE PRIMA… dell’Imu.   

(a proposito di chinagirls… clicca qui per il nostro precedente articolo sull’argomento)

Torture agli animali all’Università di Trieste: presentata un’interrogazione al Presidente della Regione per lo stop alla vivisezione.

La faccenda monta. Dopo che l’iniziativa contro la vivisezione all’Università dei quattro consiglieri comunali (Menis, Andolina, Lobianco e Bertoli) è stata stroncata con il rinvio sine die del relativo documento, qualcosa si muove anche sul piano regionale. In particolare in Consiglio Regionale (Fvg) dove il consigliere triestino del Pdl Piero Tononi ha presentato un’interrogazione al presidente Tondo in cui si chiede senza mezzi termini la chiusura dello stabulario del capoluogo giuliano. Un’interrogazione che esige una risposta scritta e che avrà un certo peso, dal momento che il finanziamento per l’allargamento dello stabulario in parte è anche di provenienza regionale.
Una battaglia, questa contro la vivisezione all’Università di Trieste, che ha coinvolto in maniera trasversale quattro partiti (Grillini, Rifondazione comunista, Fli e Pdl) diversi fra loro in molte cose, ma uniti nell’idea che la lotta per la fine della sofferenza, applicata in maniera inutile su un essere vivente, è una battaglia di civiltà degna di essere combattuta.

Clicca qui per vedere le foto dei quattro consiglieri comunali che hanno sottoscritto la mozione contro la vivisezione (poi rinviata sine die dalla “maggioranza” Pd, Sel, Idv, Lega e Bandelli) e quella del consigliere regionale che ha presentato l’interrogazione al Presidente per lo stop della vivisezione nelle Università del Friuli Venezia Giulia.     

Clicca qui per leggere l’interrogazione presentata al  Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia

per gli altri articoli che abbiamo pubblicato su questo scottante argomento clicca su “amici animali” nel menù “le nostre rubriche” che trovi nella colonna a destra della pagina (in basso)

TOMMASONI (PD) cazziato dall’ Assessore Marchigiani: spuntano le testimonianze di chi era presente .

Il mondo di facebook si è mobilitato per difendere la libertà di critica del Consigliere Lorenzo Tommasoni (PD), il quale, come già riportato in un nostro seguitissimo articolo (link), sembra sia stato duramente attaccato dall’ Assessore Comunale all’Urbanistica per il semplice fatto d’aver lecitamente mosso delle critiche al nuovo Piano del Traffico.
lei è meglio che cambi partito” (PD ndr.), sembra gli abbia detto l’Assessore durante la seduta del consiglio della terza circoscrizione.
con i fucili e con i cannoni difendiamo Tommasoni !” : questo invece uno dei tantissimi messaggi di solidarietà apparsi su facebook di recente: solidarietà trasversale senza colori di partito, solidarietà di chi prima che un idea o un ideologia vuole difendere la libertà di potersi esprimere.
Un noto analista politico Continua a leggere

Allarme cellulari: panico calmo, l’Arpa sconsiglia l’uso ai bambini. E NOI SIAMO GIA’ FOTTUTI ?

Quella dei telefonini ci pare sempre più la storia che si ripete: aleggia infatti la sensazione che fra qualche anno ci guarderemo alle spalle e saremo terrorizzati per l’uso disinvolto che ne abbiamo fatto nella nostra vita. Prima qualche scienziato fuori dal coro dalla Svezia, poi il fascicolo della Procura di Torino sul caso zero di malato di tumore causato dal cellulare e adesso l’Arpa regionale, che invita abbastanza caldamente a limitare Continua a leggere