Caos traffico e inquinamento: l’Ayatollah dell’ambiente ordina e gli automobilisti triestini s’incazzano

L’Ayatollah dell’ambiente ordina e gli automobilisti triestini si adeguano e in buona parte si incazzano. E’ ormai un circo Barnum di ordinanze comunali di chiusura e di revoca, con i dati dello smog più oscillanti dello spread mentre tutti stanno perdendo la pazienza. Sì perché che oggi ci sarebbe stata la bora bastava leggere le previsioni o, mattina presto, mettere il naso fuori di casa. Eppure l’ordinanza di revoca alla chiusura del traffico è stata applicata appena questo pomeriggio, e intanto l’assessore comunale delegato (vedi foto) si lamenta della mancanza di pioggia quale causa dell’inquinamento. Qualcuno gli spieghi, magari, che le strade si possono pulire con appositi autoveicoli, in uso all’Acegas, dotati di apposito contenitore per l’elemento liquido. La protesta politica intanto è generale nell’opposizione: non solo il Pdl, ma anche i solitamente mansueti grillini triestini si agitano e chiedono lumi all’Ayatollah dell’ambiente il quale dice: “la nostra richiesta ai cittadini è qualitativa”. E’ chiaro, come se fosse antani, per quintana.

Annunci

I commenti sono chiusi.