Nuove nomine con grossa sorpresa: Codarin presidente EstEnergy, in AcegasAps l’avvocato della Ferriera e il prof. non eletto. Il Sel sbraita ma ha scarsa memoria

Nuova ventata di nomine e per prima cosa, sorpresona delle sorprese, il centrodestra tiene la casella della presidenza di Est Energy (quella che ci dà il gas nelle case): Renzo Codarin, ex un sacco di cose, fra le quali già presidente della Provincia e prima ancora, nel mesozoico democristiano assessore comunale, riesce a scalare la controllata di Acegas nonostante in Municipio governino il Pd, Dipietro, Sel e tutto il resto della banda. Un autentico fuoriclasse, non c’è che dire, che non a caso per prima cosa ha chiarito “oggi non sono più nel direttivo del Pdl, cui peraltro attualmente non sono nemmeno iscritto”. Un profilo quasi tecnico, insomma. Ci sono poi le due nuove entrate nel board di AcegasAps: uno è l’avvocato Giovanni Borgna,  già legale della Lucchini nelle controversie contro il Comune sulle emissioni della Ferriera, l’altro è il docente universitario Giorgio Sulligoi, candidato con scarse fortune alle ultime elezioni comunali (10 preferenze) con la lista Trieste Cambia. Gran lavoro, dunque,  per il neo costituito Comitato di garanzia per le nomine, che ha dato il suo autorevole placet all’operazione di ricambio. Non troppo soddisfatto invece sulla vicenda il Consigliere comunale di Sinistra Ecologia e Libertà Marino Sossi (foto), vendoliano e già sindacalista Cgil, che in una fase di crisi identitaria all’interno della maggioranza dice al Piccolo “Credo sia neccesario uscire da queste logiche, scegliendo persone competenti e non più gente che proviene dalla politica“. Appunto, ma allora andrebbe chiesto a Sossi cosa ne pensi di Deborah Berton, nominata due mesi fa nella Holding di AcegasAps e già candidata alle ultime comunali (40 preferenze) con Sinistra Ecologia e Libertà: viene dalla politica o da qualche anello di Giove?

Annunci

I commenti sono chiusi.