Critiche per gli aiuti alla Triestina, quando in Italia c’è una squadra mantenuta dallo Stato e i calciatori assunti al Ministero.

I seguaci di Beppe Grillo alzano la voce e protestano perché fra le poche aziende locali che sono intervenute a sostegno della Triestina vi è anche l’Acegas Aps, una Spa quotata in borsa con l’azionista di maggioranza Pubblico. In via astratta una critica che ci può anche stare, ma nel concreto della realtà italiana l’obiezione mossa dai grillini fa quasi sorridere. Cosa sono infatti poche decine di migliaia di Euro per dare ossigeno alla più blasonata e gloriosa società di calcio cittadina, quando esiste una squadra di calcio di serie D interamente finanziata da denaro pubblico e i cui giocatori vengono assunti a tempo indeterminato al ministero di Giustizia?
Sembra fantascienza nell’Italia in cui si cerca di applicare il rigore montiano, invece è la spettacolare realtà dove mancano le fotocopiatrici nei tribunali, le carceri cadono a pezzi, il personale è carente, ma il ministero ha la sua squadra di calcio (Astrea) pagata dai contribuenti. E proprio per rovinarvi la giornata, aggiungiamo un dettaglio da far venir l’ulcera perforante a qualche giovane qualificato ma disoccupato: il concorso pubblico per – di fatto – assumere i calciatori al Ministero attribuisce 20 (VENTI !)  punti a chi ha giocato in serie A e 0,5 (Zero,Cinque !) a chi ha conseguito un titolo post lauream.

Avete fatto il master ad Harvard ? Attaccatevi al tram, basta uno che ha giocato col Gubbio per superarvi ed essere assunto.

ecco le parti più interessanti di uno dei bandi di concorso per l’assunzione di calciatori a tempo indeterminato – clicca qui per aprire il documento –

Annunci

I commenti sono chiusi.