PD: Padroni Ditutto? Anche di portare un funzionario del Comune (pagato da tutti i contribuenti) ad illustrare il Piano del traffico agli incontri di partito?

Un manifestino lasciato sui tergicristalli delle automobili di via Torrebianca. Che sarà mai? Un nuovo centro massaggi cinese? Corsi di Tantra a prezzi modici? Niente di tutto ciò. C’è il logo del Partito Democratico che nella sua bulimia di partecipazione realizza un simpatico tour dedicato all’illustrazione del Nuovo Piano del traffico. Nel volantino del circolo 4 del Pd c’è il nome del signor Sindaco, dell’assessore delegato e anche quello di un funzionario comunale, che in astratto dovrebbe essere un dipendente pubblico sopra le parti. Niente di personale, anche perché si tratta a detta di molti di un tecnico capace, ma vedere il suo nome accanto a quello di un simbolo di partito sui tergicristalli delle macchine non è proprio il massimo. In un Paese normale, quantomeno, ma ai Padroni Ditutto ogni cosa è ormai concessa: dal piazzare la moglie di un parlamentare all’urbanistica, al portarsi dietro un funzionario pagato da tutti noi agli incontri di partito. Anche perché, guarda caso, l’incontro precede di un’ ora un appuntamento istituzionale organizzato dallo stesso assessorato con la partecipazione dei cittadini e dei consiglieri circoscrizionali, dove gli stessi protagonisti, sindaco a parte, illustreranno di nuovo il piano del traffico. In altri tempi si sarebbe gridato allo scandalo, all’occupazione di potere e al familismo. Oggi c’è l’ovatta che ammorbidisce tutto, o se preferite c’è l’uccello pendulo, quello che oliato a dovere consente ai Padroni Ditutto fi fare un po’ quello che gli pare. Con i soldi di tutti, of course…

Se non hai già trovato il volantino sul tergicristallo della tua macchina, sul tavolino del tuo dentista o dal tuo fruttivendolo di fiducia puoi visionarlo e scaricarlo cliccando quà.

Annunci

I commenti sono chiusi.