Massimo Decimo Romitus, nell’arena di Duino.

Di area ma non di perimetro, idealmente di parte ma non di partito, così quando c’è qualche appuntamento elettorale esce lo spirito identitario che c’è in noi.
E come non riconoscere allora nelle prossime elezioni di Duino Aurisina, unico comune della provincia al voto, la corsa di uomo che ha contro il candidato di tutta la corazzata della sinistra unita e compatta (al quale va il nostro rispetto) con in più la concorrenza della Lega, la quale con una certa bizzarria annovera nelle sue liste padane, sotto la stella delle alpi, anche qualche confuso patriota italiano amante del tricolore. Insomma, sarà un’impresa titanica quella di Massimo Romita, il quale di fronte alle avversità e ai tradimenti, non solo non si è tirato indietro, ma anzi ha rilanciato scendendo nell’arena per combattere, lui sì con cuore e coraggio. Non sappiamo se ce la farà, ma quello che invece sappiamo è che si dedicherà a questa campagna con la stessa passione che ha messo in campo nei suoi anni da vicesindaco.
Onore e Gloria a Te, Massimo Decimo Romitus.
Hic sunt leones !

Annunci

I commenti sono chiusi.