TOMMASONI (PD) cazziato dall’ Assessore Marchigiani: spuntano le testimonianze di chi era presente .

Il mondo di facebook si è mobilitato per difendere la libertà di critica del Consigliere Lorenzo Tommasoni (PD), il quale, come già riportato in un nostro seguitissimo articolo (link), sembra sia stato duramente attaccato dall’ Assessore Comunale all’Urbanistica per il semplice fatto d’aver lecitamente mosso delle critiche al nuovo Piano del Traffico.
lei è meglio che cambi partito” (PD ndr.), sembra gli abbia detto l’Assessore durante la seduta del consiglio della terza circoscrizione.
con i fucili e con i cannoni difendiamo Tommasoni !” : questo invece uno dei tantissimi messaggi di solidarietà apparsi su facebook di recente: solidarietà trasversale senza colori di partito, solidarietà di chi prima che un idea o un ideologia vuole difendere la libertà di potersi esprimere.
Un noto analista politico triestino (Paolo Rovis) azzarda anche la probabile fuoriuscita del Tommasoni dal PD, pronto, si dice, a fondare la sua lista civica -> CLICCA QUA’ PER VEDERE IN ANTEPRIMA IL SIMBOLO DEL PARTITO DI TOMMASONI !
Tra i vari post ci è sembrato a questo punto doveroso riportare quanto scritto da Lidija, la quale dice di aver assistito al confronto/scontro tra il prode Tommasoni e l’Assessore Marchigiani, ecco la testimonianza di Lidija apparsa su facebook:
Clicca su CONTINUE READING per leggere la testimonianza di Lidjia


“Io ero presente all’incontro della III circoscrizione e ho sentito il discorso che ha fatto Lorenzo, che fino a quella sera non conoscevo personalmente. Posso assicurare che si è comportato da gran signore verso l’Assessora e che le sue osservazioni erano oggettive, ragionate e per nulla offensive. In fin dei conti ha solo chiesto più tempo affinché questo piano possa essere esaminato meglio. Ha detto che sarebbe da ragionare zona per zona, con calma, le ripercussioni delle modifiche ipotizzate, per fare le cose nel modo migliore e rendere davvero il traffico e la mobilità adeguato alle esigenze dei cittadini, residenti, commercianti. Si è limitato più volte a non rispondere per le rime alle battutine taglienti dell’Assessora e sopratutto quando è stato accusato di fare il comizio, non ha alzato i toni e ha solo concluso il suo discorso.
Alla Marchegani qualcuno dovrebbe spiegare che noi non siamo i studenti da bacchettare.

Lorenzo, se ti può essere da consolazione, il mio comitato di Salvaguardia del Borgo Teresiano è in contatto con tantissime persone, di quasi tutte le circoscrizioni, che ci scrivono di continuo. La gente è disperata di come è gestita questa vicenda del Piano del Traffico, solo che da pigri/delusi, o da poco informati, lasciano per ora agli altri le prime file ed il dibattito. In ogni caso sono già state raccolte le 300 firme nel Borgo teresiano, 700 in Via Giulia,150 in Via San Michele e dintorni, l’altipiano di Opicina è in disaccordo, tanti In Corso Italia. Tutti dei pericolosi sovversivi???
Immagino non sia piacevole essere presi dal proprio partito come una specie di agitatore. Io penso che non entrerò mai a far parte di un partito proprio per questa ragione. So che è un’utopia, ma mi piace la gente che pensa con la propria testa e non per i preconcetti, o per quelle che sono le indicazioni del partito. Ma è possibile che non si rendono conto che le critiche sono una potenziale fonte di miglioramento di progetti e di idee iniziali e non una malattia da combattere?
Mah, io sono molto dispiaciuta nel vedere certe dinamiche sempre più frequenti. Dov’è finita la democrazia vera? C’è mai stata? “

(questo il link di facebook dove trovate quanto riportato sopra: https://www.facebook.com/#!/paolo.rovis/posts/265693883517986)

 nella foto sotto : Lidija Radovanovic
 
Annunci

I commenti sono chiusi.