Assunzioni esterne, va in scena Il Sel addormentato: strali vendoliani a scoppio ritardato.

E un sonno con sveglia ritardata quello del Sel in Comune. Sonno, nel senso che quando accadono talune cose il partito di Vendola semplicemente dorme, e non vede. Poi c’è il risveglio, a scoppio ritardato, e partono gli strali, un po’ sterilini a dire il vero. Ma d’altronde è difficile per Marino Sossi (foto), consigliere comunale ed ex sindacalista di lotta della Cgil, digerire senza bicarbonato l’assunzione della moglie di Maran e il disinvolto ricorso agli esterni (ultimo quello della psicologa candidata con il Pd): lui, che fino ad un anno fa tuonava un giorno sì e un giorno no per la poca valorizzazione del personale interno, oggi deve prima, per qualche giorno almeno, far finta di non vedere e poi tuonare – a vuoto – contro le decisioni prese dalla maggioranza di cui fa organicamente parte. La ragion di Stato però impone di buttar giù anche il filo spinato e di fare i gargarismi con l’acqua ragia, quindi ai vendoliani, e all’ex sindacalista della Cgil oggi consigliere, non rimane che interpretare la parte che il copione cosoliniano gli ha dato, quella del Sel addormentato…

>>clicca qui per leggere l’ articolo sulla moglie del On.Maran (PD) assunta in comune

>>clicca qui per vedere la foto della Psicologa del PD alla quale è stata affidata la consulenza da 7mila euri e per leggere il realtivo articolo

Annunci

I commenti sono chiusi.