Siccome abbiamo tutti il giardino (?!), alle foglie e ai rami ci pensa Laureni.

Il Comune di Trieste ha dato il via ad un importante esperimento: raccogliere la differenziata porta a porta. Ma attenzione, non si occuperà mica della nostra carta, vetro, plastica o dell’umido bensì degli scarti verdi dei giardini.   Avete capito bene!
Sono impegnati insomma ad impedire che “terribili inquinanti” come erba, foglie e ramaglie si spargano per la città, mentre in centro e non solo, i bidoni scoppiano ed è ormai normale vedere stormi di colombi
in preda a frenesia alimentare pasteggiare indisturbati attorno ai cassonetti tra sacchetti e cassette di plastica.
Plastica appunto, ma anche vetro e altre schifezze che evidentemente per qualcuno risultano meno inquinanti delle foglie secche e di qualche ramo….
D’altronde si sà, a Trieste, soprattutto in centro, tutti abbiamo il nostro giardino !!!

link al comunicato stampa su raccolta rami e foglie

Annunci

I commenti sono chiusi.