Muggia: scuola infestata dalle pantegane e il Sindaco fa lo spiritoso. Anche noi.


Come riportato ieri dal Piccolo a tutta pagina, si è registrata una presenza poco gradevole di ratti nella scuola elementare di Zindis. Nella fattispecie I genitori – tra i quali anche il consigliere comunale muggesano Nicola Delconte che ha subito sollevato il caso – non avrebbero accolto con entusiasmo la scelta adottata dalle autorità di non sospendere le lezioni mentre i toponi convivevano con i bambini. Fra le istituzioni responsabili annotiamo il Sindaco di Muggia, che sul suo blog ha tentato di buttarla con spavalderia sull’ironico, riprendendo una canzone dal neolitico (“Alla Fiera dell’est” di Branduardi) e adattandola alla situazione, prendendo in giro l’allarmismo lanciato dalle mamme e dai papà, non prima di aver scaricato il barile sulla stampa. Ecco un passaggio del testo del brano di Branduardi impreziosito dalla fantasia del sindaco: “E venne il giornalista che moltiplicò i topi e fece una notizia che creò più paura, fra le mamme, le nonne e i papà… E venne il topolino spaventato chiamò il sindaco, chiese scusa per la cacca e promise di non farla mai più”. Ora, sconfinare nel cazzaro ogni tanto va bene, ma quando ci sono di mezzo le condizioni igieniche delle scuole, forse, da un Primo cittadino ci si aspetterebbe un po’ più di serietà e di considerazione nei confronti delle apprensioni dei genitori, anche a costo di deviare la propria vena creativa da cabarettista ad altre occasioni più opportune di questa.    

Annunci

I commenti sono chiusi.