Primo maggio dedicato ai nuovi lavoratori esterni del Comune, gli architetti “colleghi” dell’assessore Marchigiani.

Ci marciamo sopra ancora, perché la fattispecie curiosa che tre nuovi consulenti, selezionati su altri 40, siano tutti e tre legati da esperienze professionali comprovate con l’assessore comunale competente, riteniamo rappresenti quantomeno un’informazione, per non dire una notizia. Una notizia che avete potuto leggere e potrete ancora farlo esclusivamente su questo sito (e che comunque si sta diffondendo a macchia d’olio sulla rete grazie ai social network).
Per questo, in occasione del primo maggio, abbiamo rispolverato un’immagine classica, adattandola alla contemporaneità: quella dei nuovi lavoratori, i tre architetti (più quello nominato nella commissione paesaggistica), presi per il nuovo piano regolatore a seguito delle selezione di cui sopra. Nella vignetta appare anche l’assessore Consoli, il quale da responsabile al bilancio ha approvato questa spesa. E’ ritratto senza faccia perché la sua di faccia non l’hanno vista venti consiglieri circoscrizionali più il pubblico che l’aspettavano per un incontro programmato da tempo. Con una concezione tutta personale, non solo del concetto del rispetto istituzionale, ma anche dell’Abc dell’educazione, l’assessore nella fattispecie tirò, senza alcun preavviso, un pacco mai visto. Proprio come lui.

vuoi saperne di più sulle nuove consulenze del comune ? vuoi vedere le foto ? vuoi sapere i nomi e cognomi?
clicca qui per leggere il nostro articolo del 24 aprile nel quale abbiamo sollevato la questione  

Annunci

I commenti sono chiusi.