L’architetto Venudo (da lontano) s’incazza sobriamente. Noi pubblichiamo e rispondiamo, senza rancore.

Gentile architetto, anche se lei – a differenza di altri – non ha reagito molto sportivamente ai nostri articoli, riservandoci una sobria sequela di offese, sappia che non le serbiamo alcun rancore. Lei ha il pieno diritto di replicare e di dire tutto quello che vuole: che siamo faziosi, che siamo volgari, che siamo poco seri e via dicendo. Ci mancherebbe. Una sola accusa non possiamo accettare, e non solo da lei, ma da chiunque: che le notizie da noi pubblicate siano infondate.  
Nel suo caso ad esempio, è vero o no che lei ha avuto una serie di continuati rapporti di studio (è stata la sua relatrice al dottorato) e di lavoro con l’attuale assessore (pubblicazioni e docenza) ?
Sì. Punto.
Sul fatto che dopo le elezioni, e la relativa nomina della sua ex professoressa e collega ad assessore, lei sia divenuto membro della suddetta commissione, ognuno può fare le considerazioni che meglio crede, ricordando che la Giunta Comunale individua i sei membri tra decine di candidati rispondenti ai requisiti richiesti. (link al regolamento)

E vero o no che è nato a Bujumbura?
Sì. Punto.
a parte che è un’informazione curiosa, ma il problema architetto non è nostro, quanto del sindaco Cosolini, il quale ha dichiarato al Piccolo di voler dare lavoro ai professionisti triestini, senza specificare se questi possono essere nati anche fuori provincia.

E’ vero o no che si è laureato a ridosso dei trent’anni?
Sì. Punto.
E anche qua il problema non è nostro, quanto di un viceministro, che tempo fa ha etichettato come sfigati quelli che si sono laureati dopo i 28 anni. Se la prenda con lui, perché se si rilegge quanto abbiamo scritto, noi non ci siamo permessi di fare alcuna considerazione in merito.

Insomma, gentile architetto, forse un po’ l’inesperienza ad essere sotto i riflettori, un po’ l’incazzatura, le hanno fatto perdere di vista il fatto che questo non è né il Washington Post, né il foglio dei missionari carmelitani.
Facciamo satira in maniera cinica e irriverente, ma sempre con carte e documenti alla mano.
Ci stia bene e buon lavoro per il suo incarico.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA MAIL CHE L’ ARCHITETTO VENUDO HA INVIATO AL BOLLETTINO

approfondimenti:
1) clicca qui per l’articolo che ha fatto incazzare l’arch. Venudo
2) clicca qui per saperne di più su altre consulenze
3) clicca qui per l’estratto del regolamento per la nomina dei componenti della comm. paesaggio

Annunci

I commenti sono chiusi.