CLAMOROSO! L’Urlo di Munch, battuto all’asta per 90 milioni Euro, e il suo misterioso compratore sono a Trieste. Ecco la foto.


Clamoroso: “L’Urlo”, l’opera del pittore norvegese Edvard Munch battuta all’asta il 2 maggio da Sotheby’s a New York per 120 milioni di Dollari, si trova a Trieste con il suo segreto compratore.
Stamani, grazie ad una dritta arrivata dagli addetti comunali alla manutenzione del verde pubblico, abbiamo intercettato in Villa Revoltella, lontano dalle luci della mondanità, l’Emiro del Qatar, Hamad Kalifad IV, il quale, ben trafelato in un abbigliamento casual, stava andando con l’opera sottobraccio a fare due foto ricordo presso la fontana di Pinocchio, molto famosa nei paesi dell’area mediorientale. L’Emiro, senza le guardie del corpo al seguito, ha dapprima finto di essere un immigrato nordafricano chiedendoci due Euro: poi, di fronte all’evidenza rappresentata dall’opera di Munch, ha ammesso la propria vera identità e a quel punto gli Euro glieli abbiamo chiesti noi. “Mi serviva questo quadro – ha detto l’Emiro, sorseggiando un frappé alla menta piperita – per tappare un buco nella stalla dei cammelli, quella ricoperta d’oro con perlinatura di diamanti. Ma con quel costa oggi la manodopera e con la crisi che c’è, piuttosto che farla riparare, mi è convenuto di più comprare L’Urlo”. Alla fine della breve, ma intensa, conversazione l’Emiro ci congeda e con un’applicazione dell’ I Phone si fa teletrasportare direttamente sul suo yacht ormeggiato a Strugnano (Portorose). A noi la beffa di dover pagare il conto, ma la soddisfazione di aver portato a casa lo scoop dell’anno

Annunci

I commenti sono chiusi.