Clamorosa indiscrezione: nuovo assessore alla Cultura in Comune di Trieste. Lunedì l’annuncio ufficiale durante il concerto di Bruce.

La cultura a Trieste sa andando a rotoli? Niente grandi mostre? I teatri finanziariamente in ginocchio? Del museo del mare – come rilevato dall’esperto Marino Vocci – non se ne fa niente? Snobbiamo e non prendiamo contatti con gli organizzatori di rassegne internazionali che si offrono di collaborare con Trieste (come fatto rilevare da un articolo di Rumiz sul Piccolo due settimane fa)? La Pescheria continua ad essere un’inutilizzata cattedrale nel deserto? E soprattutto, dopo la fuga di Mariani, perché la sinistra – antropologicamente elitaria sul piano della cultura – non è in grado di esprimere uno straccio di assessore? Oggi però le nubi – virtuali – sembrano dissolversi: arriva infatti un’indiscrezione dalle camere del Palazzo.

Una vera bomba: durante il concerto allo stadio Rocco di Bruce Springsteen il sindaco salirà sul palco e annuncerà il nuovo nome dell’assessore alla cultura: il Boss. Avete capito bene: Bruce Springsteen andrà a ricoprire quel ruolo vacante da mesi e imprimerà una svolta storica al rilancio di Trieste. Pare che l’accordo sia arrivato attraverso una serie di fitti dialoghi fra lo stesso sindaco Cosolini e il presidente Obama, fortemente interessato a entrare in campo nella gestione del Teatro Miela e della nuova saletta d’arte (di cui sentivamo tutti la mancanza) che la Provincia avrà a disposizione fra qualche mese. Insomma la cosa monta, anche in prospettiva della nuova direttiva di chiudere la musica dei locali questa estate a partire dalle 23. Per l’occasione il Boss avrebbe già un progetto per far conciliare le esigenze di tutti: saranno predisposti una serie di autoparlanti che irradieranno alle 22 e 30 la Buonanotte di Frù e Pelù http://www.youtube.com/watch?v=EdksWCOGOKs.   Trieste cambia sul serio, ragazzi…

I WAS BORN IN F.V.G. !!!!

Annunci

I commenti sono chiusi.