E’ un Comune o un circo? Prima mettono il tendone di Nando Orfei sopra i tubi del gas, poi a poche ore dallo spettacolo si accorgono della cazzata e lo fanno sbaraccare.

Per ridurre un uomo di 78 anni a protestare attraverso lo sciopero della fame, seppur per un giorno, ce ne vuole. Ma nulla è precluso all’amministrazione comunale il cui mondo è girato per mesi attorno a Bruce Mandi Springsteen. Sveglia! Il concerto è finito e ci sarebbe una città da amministrare. Ma l’atmosfera è ancora rilassata, tant’è che al vecchio Nando avevano rilasciato il permesso per montare il circo in piazzale Cagni, per poi tre ore prima dello spettacolo dirgli “abbiamo scherzato” e costringerlo a sbaraccare per un altro sito. Siccome smontare un circo è un po’ più complicato che pulire il barbecue in terrazza, Nando Orfei si è incazzato di brutto: ” Sono stato preso in giro, non ho i soldi per pagare 100 persone”. Sta di fatto che il circo era stato montato (su iniziale placet del Comune) in un’area nel cui sottosuolo scorrono le tubature del gas. E non che le abbiano messe un mese fa. Sono lì da sempre. Solo che se ne sono accorti a tre ore dall’inizio del primo spettacolo, obbligando il vecchio Nando a correre a vuoto per spostarsi nell’area del palasport di Chiarbola, proprio dove l’amministrazione aveva promesso ai residenti della zona “mai più circhi”….

ed a proposito di Nando :

(articolo di Marco VISITA – redazione bollettino ts)

Annunci

I commenti sono chiusi.