La Lista fighetti snob di Montezemolo sbarca in regione. Il nuovo che avanza: un ex senatore del PD, un ex presidente dell’Ezit e il neofita Antonione.

La lista fighetti di Montezemolo sbarca anche in città. Anzi in Regione, addirittura. A guidarla, nello stile popolare che contraddistingue la simpatica associazione, c’è la ex presidente di Confindustria di Pordenone, la quale così parla del movimento di cui fa parte: “Un gruppo che intende essere veramente nuovo rispetto alla classe dirigente che oggi ci governa”. Mastikazi, parole mai sentite prima che pesano come macigni, e infatti nell’incontro di oggi al Savoia Excelsior prenderà la parola il nuovissimo ex senatore del PD Nicola Rossi, oltre al più che nuovo ex presidente dell’Ezit di Trieste Pierpaolo Ferrante (nominato all’epoca in quota allo Spirito santo evidentemente), mentre in platea è annunciato a sostenere l’iniziativa un neonato della politica locale, l’onorevole Antonione, in pista da oltre un ventennio e reduce un anno fa dalla brillante performance delle elezioni comunali, dove riuscì come candidato sindaco a prendere meno voti dei partiti che lo sostenevano. Ma la lista fighetti di Italia Futura oggi viene presa di mira anche dal mitico Dagospia il quale, a un sondaggio del Corriere che accrediterebbe Montezemolo del 20%, replica ricordando che la rilevazione è stata commissionata da “Interporto Campano”, società napoletana di Gianni Punzo, socio d’affari e amico di Luca Montezemolo in Ntv, la società dei treni Italo. A volte, le coincidenze non riguardano solo gli orari dei treni…

….e in anteprima, proviamo ad immaginare uno dei possibili simboli del nuovo partito 😉

Annunci

I commenti sono chiusi.