Saldi a confronto. Eventi 2012 ridimensionati in tutto tranne che nei soldi investiti dal comune. Evento della serata: la Lasko pivo di occupy Trieste.

(Clicca sulle immagini per ingrandirle)

La crisi, si sa, stringe i cordoni della borsa, e quindi i triestini che sabato sera hanno voluto trascorrere la serata in centro per la notte dei saldi si saranno detti che quest’anno, vista la pochezza degli eventi, c’è stato un taglio pesante alla manifestazione. Macché, i soldi sono gli stessi del 2011, solo che – e ve lo dimostreremo con le foto – il risultato è ben diverso. Lo stile di sinistra declina sempre le scelte alla melanconica tristezza e all’inutile rigore (imposto agli altri ma non a loro, vedi consulenza a nonno Miracco), con gli esiti che si sono visti durante la  serata. Qualche esempio?

Il palco coperto con luci e mega amplificazione di piazza della borsa delle scorse edizioni è stato ridimensionato ad una pedana 4×4, che più che la notte dei saldi ricordava quei tragicomici palchetti dei comizi nei film di Totò (vota Antonio…).

Il tango in piazza Cavana era forse troppo godereccio e quindi velatamente berlusconiano, ecco quindi il più consono aperitivo alla cannabis ben organizzato dai brillanti alternativi che bivaccano in zona ormai da mesi con il benestare del Comune.

Che dire infine di piazza della Repubblica dove una super tavolata in cui veniva servita la frutta fresca è stata sostituita dalla più sobria casetta in legno del presepe ?

Ma le offerte enogastronomiche ieri sera sono state molteplici, oltre alla sangria tiepida servita nella casetta di cui sopra, si poteva anche tranquillamente sorseggiare la birra lasko gentilmente distribuita dai no global per le vie del centro, i quali muniti di carrello della spesa pieno di lattine hanno allietato la simpatica serata con frenetiche danze epilettiche e musica a palla suscitando “entusiasmo ed ammirazione” sopratutto da parte dei gestori dei bar. (alla faccia di chi aveva deciso che alle 23 si spegne tutto)

La cosa incredibile è che l’anno scorso, ad organizzare lo stesso evento, con lo stesso investimento di danaro, ma con risultati decisamente migliori c’era sempre la medesima amministrazione comunale di oggi. Cos’è successo quindi ?

Ci fermiamo qua, per ora, e per allietare i nostri lettori abbiamo pensato ad uno dei più classici passatempo dei giornali di enigmistica: trovate le differenze tra le foto della notte dei saldi 2011 e di quella di quest’anno….

leggi il nostro articolo sulla contro manifestazione di occupy trieste durante la notte dei saldi, foto e video inediti : clicca qui !

Annunci

I commenti sono chiusi.