Uffa che barba che noia, Fli al 2% e “la base è incazzata”. Clamoroso diverbio tra Menia e Fini riportato da Il Giornale. Ecco a voi “CASA GIANFLI “.

clicca sull’immagine per ingrandire

Sono tempi duri per tutti, ma in casa di coloro i quali hanno seguito Gianfranco Fini la temperatura sta salendo e non per l’effetto di Caronte o di qualche altro anticiclone africano. Il 2% attribuito dai più recenti sondaggi infatti pare stia facendo emergere dissidi e divergenze soprattutto nella base, che di fatto fra qualche mese rischia di trovarsi di fronte ad un’indicazione di voto a sinistra. Troppo, anche per chi ha digerito le pur clamorose retromarce sull’immigrazione, sulle nozze gay e sui mali assoluti della storia. Ecco allora che proprio da parte del triestino Roberto Menia, da sempre vicino a Fini, si è registrato – secondo Il Giornale – uno sfogo rivolto al vecchio amico, al quale verrebbe rinfacciato di essere troppo arroccato alla Presidenza della Camera e di aver perso il contatto con la realtà, fatte salve le comparsate alle presentazioni delle linee d’abbigliamento per bambini – particolarmente benestanti – ideate dalla moglie, neostilista del settore. Questo dunque il passaggio estrapolato dall’articolo del Giornale:

Il più finiano dei finiani, il triestino Roberto Menia, lo ha detto in faccia al suo presidente, prendendolo per il bavero della giacca prima dell’ufficio di presidenza. Ecco il colloquio orecchiato da passanti indiscreti. Menia: «Siamo diventati apolidi… Fregatene della presidenza. Smettila di stare chiuso nel palazzo a fare il nobile padrone perché le parolacce che dicono a noi devi sentirle anche tu. I militanti sono incazzati anche con te». Fini: «Tu sei un pessimista cosmico, ma hai ragione a dire che siamo diventati apolidi...».

Magari fossero apolidi, ormai il Fli per proposte politiche e per schieramento è orientato sempre più verso sinistra, area nella quale Fini pesca sì molte simpatie, ma di fatto nessun consenso, perché quelli votano e continueranno a votare comunque per i loro e al Presidente della Camera non resta che il 2%.

per altri approfondimenti su FLI e dintorni clicca “CASA GIANFLI” nel menù rubriche che trovi nella colonna a destra
Annunci

I commenti sono chiusi.