Esclusiva BollettinoTrieste. Storie censurate: il tecnico della sanità Zigrino che dalle foto con Antonione finì nella stessa campagna elettorale a diventare supporter di Cosolini.

 

In questi giorni di attacco di stampo elettorale alla sanità triestina, in cui si scopre con meraviglia che Cattinara è vecchio perchè stato costruito negli anni ’60, riemergono taluni personaggi in cerca di collocazione. Uno di questi è l’ex direttore dell’Azienda sanitaria triestina, Franco Zigrino, il quale al ruolo di tecnico ultimamente non ha disdegnato anche il richiamo della politica, tentando un tre anni fa di entrare nei vertici locali dell’Udc, tentativo poi finito nella più assoluta evanescenza. Ma proprio lui si rese protagonista di una delle pagine più imbarazzanti e allo stesso tempo meno note dell’ultima campagna elettorale. Appena infatti Antonione venne designato candidato sindaco del centrodestra, non senza qualche mal di pancia (che poi trovò ampia giustificazione) da parte degli organi locali del PDL, Zigrino si presentò in piazza dell’Unità per fare le foto di rito con lo stesso Antonione ai fini di un appoggio o addirittura di una candidatura in Comune.
Foto che all’epoca non vennero mai pubblicate dalla stampa, ma di cui oggi siamo venuti in possesso. (avete presente la curiosa pagina di questo sito intitolata “Archivio Segreto” ? … ). Immagini che non lasciano scampo a dubbi o malintesi e che non sono state certo scattate in occasione di un matrimonio o di una prima comunione. Passa poco più di un mese da quelle istantanee e ualá, Zigrino piomba a sorpresa ad un incontro con Cosolini e fra la stupore generale dichiara di appoggiare nel ballottaggio contro Antonione lo stesso Cosolini, sperticandosi in lodi nei confronti di quest’ultimo come se fosse stato da sempre dalla sua parte. Scrive il Piccolo dell’epoca: «Caro Roberto (Cosolini, non Antonione), erano dieci anni che aspettavo di sentire certe cose da un candidato sindaco, e meglio ancora sarebbe da un sindaco in carica. Forse la città ha riposto molta fiducia nei nostri confronti come tecnici, ma non può bastare. È necessario un forte supporto politico che possa legittimare tale fiducia”. Ora, a parte la fiducia della città nei tecnici che evidentemente il solo Zigrino è stato in grado rilevare, sorprendono i toni quasi imbarazzanti del sostegno a Cosolini, mentre solo un mese prima si faceva fotografate in piazza per i poster elettorali con Antonione. Una piroetta talmente spettacolare che però non venne mai riportata, nonostante non fosse affatto sconosciuta a molti addetti ai lavori. Ma come tutto, se non è stato comunicato semplicemente non è mai esistito. Ma a questo oggi ci pensiamo noi.

link all’articolo del Piccolo nel quale il Zigrino loda e si schiera con Roberto  Cosolini -> clicca qui

Annunci

I commenti sono chiusi.