Archivi del mese: settembre 2012

Dilettanti allo sbaraglio: il Comune di Trieste rischia il commissariamento. E intanto l’Assessore manda la gente a cagare.

Presentano una delibera illegittima, la ritirano e adesso c’è la lotta contro il tempo. Dead-line lunedì, se non viene approvata entro questo termine scatta l’iter per il commissariamento. Un piccolo capolavoro dell’assessore al bilancio, l’avvocato Consoli, che per la variazione di bilancio si è dimenticato (la responsabilità politica è sua) di chiedere il parere delle circoscrizioni. Non pago della cazzata combinata, da buon esponente della società civile, all’esterno del Palazzo municipale l’assessore ha pensato bene di mandare a cagare due esponenti del Pdl (pare si tratti di Giacomelli e Rovis), davanti agli occhi, anzi alle orecchie, del giovane esponente dell’Idv Cetin, così come riportato oggi dal Piccolo. ( si dice che i pidiellini abbiano innervosito Continua a leggere

Annunci

Si inaugura TriesteNext e viene chiusa Incipit. Google oscura il sito dei guru di Cosolini che lavorano per il Comune.

Proprio il giorno dell’apertura dell’evento per il quale hanno ricevuto il discusso incarico il loro sito viene oscurato da Google: chi ci entra rischia danni al computer, avvisa il motore di ricerca. Incipit, l’agenzia di comunicazione in questione, è quindi isolata, non contattabile da alcuno via Internet: un po’ come se all’auto di un tassista venissero messi i mattoni al posto dei pneumatici. Il nostro augurio naturalmente è che gli amici di Incipit – chiamati simpaticamente da taluni ” In P.C.I. t“, a causa della lieve vicinanza dell’amministratrice Niki Welcome a talune forze politiche – si riprendano quanto prima e abbiano Continua a leggere

Tegola su TriesteNext. Assente il sindaco di Lubiana causa contrattempo: è indagato per corruzione.

Domani si inaugura Trieste Next, manifestazione che era stata presentata a Lubiana alla presenza, oltre che del Sindaco di Trieste, anche di quello della capitale slovena Zoran Jankovic. Una collaborazione, quella fra i due amministratori, che doveva essere consacrata dalla presenza domani in occasione della giornata inaugurale proprio del primo cittadino della capitale slovena. Ma c’è stato un intoppo. Il Sindaco Jankovic è stato “trattenuto” dalla polizia slovena nell’ambito di un’indagine per corruzione che ha coinvolto fra gli altri il figlio Yure, anch’egli indagato. “Esprimo un sentito grazie al Comune di Lubiana – aveva detto il sindaco Cosolini in occasione della conferenza stampa nella capitale slovena – per la collaborazione che si intensifica, e in particolare al Sindaco Jankovic”. Ma per il Sindaco Jankovic l’appuntamento sarà Next time.

di seguito qualche foto ricordo dei bei tempi…(cliccate su “Continue Reading”) Continua a leggere

Sondaggio: giusto rottamare i soldati italiani (prigionieri) per pubblicizzare TriesteNext sul palazzo del Comune ?

Il sondaggio e la vignetta parlano chiaro: meglio pubblicizzare TriesteNext (dopo averlo fatto in ogni dove) sul balcone nobile di piazza Unità piuttosto che mantenere la foto dei due soldati italiani del battaglione San Marco prigionieri da mesi in India ?? Non ci dovrebbero essere dubbi sulla risposta, eppure il Comune di Trieste ha inteso rottamare i nostri Marò e far spazio alla manifestazione per la quale è già stato speso in abbondanza, anche sulla comunicazione. E la solidarietà? E se al posto dei marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone ci fossero stati dei personaggi più consoni alla retorica della sinistra, lo striscione sarebbe stato così impunemente levato?
Per intanto fatevi sentire e partecipate al sondaggio esprimendo la vostra opinione. Liberamente.
(ps. potete anche scriverci una mail, pubblicheremo le migliori : bollettinots@gmail.com)

Pubblicità inutile di TriesteNEXT sui pali della luce: dimensioni ridotte e messaggio del tutto illeggibile. Chi paga?

nella vignetta: sulle rive, il sindaco mostra la brillante pubblicità di Trieste Next al suo assessore all’educazione Antonella Fratelli Grim(m), con l’ausilio del potente telescopio dell’ Università di Trieste.

Sfugge, ma alla grande, il senso di quelle insegne pubblicitarie affisse a tutti i pali della luce, sulle rive. Rivolte verso la strada, dove notoriamente si circola in macchina o in motorino, risultano del tutto illeggibili dato che le dimensioni del carattere sono troppo ridotte. Si riesce a identificare solo il termine “Venezia”, il resto è come se fosse Sanscrito. Per intuizione si può supporre che la cosa sia legata alla manifestazione Next, visto che questi cartelli sono Continua a leggere

“Casa Bandello” : un’Altra campagna elettorale.

Il suo popolo, accomodato nella saletta adeguatamente sotto-dimensionata del Savoia, lo ha proclamato ed egli non ha potuto sottrarsi all’investitura. E così Franco Bandelli, dopo aver contribuito a far vincere la sinistra l’anno scorso alle comunali di Trieste, nel 2013 ci riproverà, solo che questa volta correrà addirittura da candidato alla presidenza della Regione. Dopo un anno di dura opposizione in Consiglio comunale alla giunta Cosolini (tanto dura che l’altro ieri è risultato assente alla votazione sulla fusione rossa di AcegasAps con Hera) l’ex patron della Bavisela torna in pista. Naturalmente ci sono un programma e un simbolo. Su quest’ultimo Continua a leggere

Futuro e disoccupazione. Candidature 2013: Fini salva i fedelissimi, ma non il triestino Menia.


Sono apparse sulla stampa nazionale in questi giorni alcune indiscrezioni sulle candidature alle elezioni politiche del prossimo anno. In particolare si parla del Terzo Polo, ovvero il contenitore dove Casini conta di mettere dentro qualche ministro Montiano, la Marcegaglia e i suoi fedelissimi provenienti dall’Udc. Ma proprio per non essere ingrato, avrebbe offerto anche a Fini qualche posizione per quello che rimane del progetto di Futuro e Libertá. Qua però i posti sarebbero pochetti, vista anche l’inconsistenza Continua a leggere

Il lato oscuro del pomeriggio pedonale a Trieste. Emozionati e felici, gli automobilisti bloccati e i commercianti autotassati ringraziano le due ELENE.

sono emozionata, emozionata e felice” dice l’assessore ELENA Marchigiani intervistata dal Piccolo sull’esito dell’esperimento di chiusura al traffico del centro cittadino. Ha ragione, come non emozionarsi difronte alla desertificazione di via Mazzini : dove fossero tutte quelle persone che, a detta dell’amministrazione e di qualche rappresentante di categoria, hanno invaso il centro chiuso sabato pomeriggio se lo sono chiesto in molti, soprattutto i commercianti ! Le foto che pubblichiamo infatti sono state scattate nelle zone interessate dalla pedonalizzazione estemporanea in orari ed in zone diverse ed il risultato è stato sempre lo stesso. (CLICCA SU CONTINUE READING PER PROSEGUIRE LA LETTURA E PER VISIONARE IL VIDEO ESCLUSIVO) Continua a leggere

Facciata (di bronzo) del Comune di Trieste: I Marò (ancora prigionieri in India) sfrattati da Next. Non è un bell’ Incipit…

I due maró, la cui immagine è stata esposta in questi mesi sulla facciata del Comune in segno di solidarietà, ha lasciato spazio al manifestone di Trieste-Next, l’evento a cui si riconduce lo spettacolare esito di una gara indetta dall’amministrazione comunale per l’assegnazione di un incarico – nell’ambito della comunicazione – che fu attribuito alla società che aveva fatto la campagna elettorale del Sindaco, nonostante l’offerta più conveniente venne presentata da un altro soggetto. Questo dettaglio, legato al cambio di striscione, é simpaticamente riprodotto dalla nostra vignetta, che si richiama anche al fatto che l’amministratrice di tale società (Incipit) risulta essere stata una dirigente di primo piano de PD. Ai nostri lettori il giudizio se sia stato opportuno Continua a leggere

Mostra su Tito “statista di pace” a Muggia (ts). Le scuse dell’assessore De Anna per l’infelice saluto inviato da un suo segretario.

Non sappiamo quale possa la miglior definizione di “statista”, ma va da sé che essa, quando espressa in forma istituzionale dovrebbe tenere conto della storia e delle sensibilità dei territori. Bene ha fatto quindi l’assessore regionale alla cultura De Anna a scusarsi (vedi Il Giornale di oggi link a fine articolo) per il non brillantissimo indirizzo di saluto pubblicato sul catalogo della mostra fotografica “Yoko Lennon Tito-one conceptual event” organizzata dal Comune di Muggia (sindaco Nesladek). Una rassegna di cui in pochi ne sentivano la necessità e che gioca sul lato eccentrico e da megalomane dell’ex dittatore, al quale piaceva culeggiare con il jet set internazionale e che per questo, più che per le suggestioni pacifiste, accettò l’invito di Lennon e Yoko Hono di piantare due ghiande “della pace” nel suo giardino a Belgrado. Va detto che le suddette scuse sono Continua a leggere