L’ultima della Serrakkiani: dà il suo gradimento ad un messaggio contro Cosolini e Bersani (operazione AcegasHera) e poi sparisce.

clicca per ingrandire e leggere i twit

La Serrakkiani è di certo donna molto impegnata. Non molto a Bruxelles, stando alle presenze d’aula (vedi link sotto), quanto nel cazzeggio di questa pre-campagna elettorale. Tivù, giornali, radio e in ultima battuta anche i nuovi mezzi di comunicazione, quali facebook e twitter. Una specie di Dea Calì, dalle mille braccia, pronta a scrivere comunicati, far comparsate alla televisione, farsi cacciare da Miramare dal soprintendente con l’accusa di usare il parco solo per fare propaganda elettorale (link sotto), e infine smanettare su internet i suoi alti e venerabili pensieri. Insomma la Serrakkiani sembra far tutto, meno quello per cui è pagata circa 20mila Euro al mese dai contribuenti, ovvero l’Europarlamentare. Ma a voler essere iperpresenzialista si rischia di scivolare in quella materia poco affine ad una Dea. Capita così che uno dei più attivi blogger in regione, il giornalista Michele Scozzai, lanci un twit di questo tipo: Agegas-Hera: l’esperienza insegna che i numeri non sono qualità. Il riferimento – critico – è alla fusione fra la nostra ex municipalizzata e quella più grande dell’Emilia Romagna caldeggiata dal Sindaco Cosolini e sopratutto dalla corrente del PD nazionale che fa riferimento a Bersani. Un twit che ha trovato il gradimento della Serracchiani, nonostante il messaggio esprimesse una critica all’operazione voluta dal sindaco di Trieste e dalla sua maggioranza, che guarda caso è la stessa che amministra da oltre mezzo secolo quell’area del Paese a cui Hera fa riferimento. Una prova di smarcamento dalle strategie cosoliniane o dalla linea politica della corrente del segretario del PD ? Non è dato saperlo, infatti, nonostante i ripetuti inviti rivolti da Scozzai all’Europarlamentare di chiarire la sua sorprendete posizione, in risposta è arrivato solo il silenzio. (nemmeno le stoccate dell’On Fedriga e del Consigliere Regionale Tononi intervenuti sul twit dello stesso Scozzai hanno ricevuto una qualche risposta). Un silenzio gradito, vista la bulimia comunicativa della Serrakkiani accompagnata dall’evanescenza delle sue argomentazioni, ma che la dice lunga su chi crede di poter intervenire e conoscere ogni argomento salvo poi accorgersi – in ritardo – di fare una miglior figura tacendo.

clicca qui per articolo su SERRAKKIANI ASSENTEISTA A BRUXELLES

clicca qui per articolo su SERRAKKIANI CACCIATA DALA CASTELLO DI MIRAMARE

Annunci

I commenti sono chiusi.