Onore al merito al Sindaco di Trieste: scende dal Palazzo e affronta gli operai parlando “in triestin” senza snobismi.

Di certo non si può dire che siamo mai stati teneri con lui (vedi incarichi ad Incipit e consulenza a nonno Miracco, giusto per fare due esempi), ma questa volta bisogna dargli atto che per tre minuti e quarantasei secondi ha incarnato la figura del politico che non si rifugia nel Palazzo, ma che scende in strada a confrontarsi con i cittadini, in questo caso gli operai della Sertubi incazzati di brutto a causa della crisi che sta colpendo la loro azienda. Si, il Sindaco Cosolini non ha solo fatto bene a scendere in piazza, ma anche a esprimersi in dialetto, lontano quindi da quei snobismi che albergano così abbondanti nella sinistra dei cachemire e delle barche a vela dai nomi improbabili. Sui contenuti e sui concetti espressi agli operai dal Sindaco ci sarebbe magari qualche passaggio acrobatico da rivedere, ma per oggi concediamo una tregua e riconosciamo all’uomo di aver interpretato al meglio per tre minuti e quarantasei secondi quel ruolo che i triestini gli hanno attribuito un anno fa.

ecco il video pubblicato sul sito de Il Piccolo:

Annunci

Una risposta a “Onore al merito al Sindaco di Trieste: scende dal Palazzo e affronta gli operai parlando “in triestin” senza snobismi.

  1. Pingback: Manifestanti all’attacco del Comune di Trieste nonostante il buonismo del passato. Tutti contro Cosolini, tranne noi. « bollettino trieste