Parte Next e incassa Incipit. La storia dell’incarico affidato alla società che ha fatto la campagna elettorale del Sindaco.

.

E’ finita in cavalleria, com’era ampiamente prevedibile quando talune curiose coincidenze coinvolgono le illuminate amministrazioni rette dalla sinistra. L’ampia letteratura sul caso andrebbe letta anche in senso opposto, ovvero partendo dal severo controllo riservato all’amministrazione precedente da parte di stampa e organi competenti su molti atti licenziati dalla giunta dell’epoca. Ma adesso la musica è cambiata e così può passare liscio, come un bicchiere d’acqua fresca, il fatto che, per individuare una società di comunicazione in occasione della rassegna Next, il Comune abbia ritenuto più vantaggiosa l’offerta della società Incipit (la stessa che aveva seguito il sindaco nella campagna elettorale), nonostante l’importo economico fosse il più alto rispetto agli altri. All’epoca, chi arrivò secondo, la Leonardo, lanciò il suo urlo di protesta su facebook e il Bollettino lo raccolse, facendo da eco ad un episodio che ancora oggettivamente appariva opaco. Anche perché l’amministratrice di Incipit (Niki Welcome), è una attivista del Pd, già nel direttivo del partito di maggioranza relativa nell’attuale composizione del Consiglio comunale. Adesso, a fine mese, partirà Next e per il bene di Trieste ci si augura che sia un evento di successo e che richiami gente da fuori, però questo non può far distogliere l’attenzione su una necessità di trasparenza e di chiarezza che certi fatti imporrebbero.

clicca qui per leggere tutta la nostra inchiesta sul CASO INCIPIT

su twitter #triestechecoincidenza @bollettinots

Annunci

I commenti sono chiusi.