Un Edera (Emiliano) che appassisce. Il declino dell’assessore allo sport di Trieste e del suo partito: l’Italia dei Valori perduti alle slot.

Tempi grami per gli Alfieri della legalità, dell’onestà e della morale. L’Italia dei Valori produce a Trieste un assessore comunale. Emiliano Edera, delegato allo sport e ad altre materie di contorno. Di lui si è occupato il giornale, due giorni fa, con un’intervista che di fatto ha rappresentato un necrologio politico: simpaticamente definito “assessore per caso allo sport” e descritto come autore di brillanti risultati quali “il ritorno in Eccellenza (sesta categoria calcistica) della Triestina”, al Nostro è stato chiesto quale fosse il suo rapporto con il Sindaco: “costruttivo”, ha risposto senza troppa lucidità Edera, ignorando forse che questo termine indica solitamente i rapporti fra parti che divergono, ma che per spirito di servizio in taluni casi debbono pur collaborare. Tipo maggioranza ed opposizione, ade esempio. Ma tant’è che è stato lo stesso Primo cittadino a fugare ogni dubbio il giorno dopo: “Edera? Può sempre migliorare”, che è quello che a scuola veniva detto ai meno volonterosi, e non certo a chi eccelleva. Aria, anzi vento di precarietà dunque per l’assessore, il cui partito vive anch’esso ore travagliate. Con il capogruppo dell’Italia dei valori della regione Lazio che sta al gabbio per essersi giocato un milione di Euro del finanziamento pubblico alle slot machine (nome di battaglia “bombardiere”), il partito di Dipietro ha perso gran parte della propria ragione sociale, e anche Edera – predestinato candidato alle regionali – a questo punto si trova spiazzato e allo stesso tempo abbandonato dal suo Sindaco. Lui però aspira alla Cultura, come delega, il che – visto il vuoto pneumatico che vige a Trieste in materia – potrebbe essere positivo per lui, in considerazione del fatto che fare peggio dello zero è difficile, anche se non impossibile, basti pensare alla non proprio brillante gestione del fallimento della Triestina. Ma la sensazione è che i titoli di coda della sua esperienza di governo dello sport cittadino stiano scorrendo inesorabili e la parola “fine” sia prossima apparire sullo schermo.

clicca qui per l’ imperdibile intervista a emiliano edera pubblicata sul Piccolo

Annunci

I commenti sono chiusi.