Editto del ponte C. : primi casi di emulazione a Trieste.

querele a letto

L’editto del Sindaco inizia a fare scuola, anche nelle sue applicazioni meno affini alla realtà amministrativa. Il dibattito e la polemica strumentale sulle dimensioni coinvolge infatti anche sfere più intime e non sempre risolvibili con reciproca soddisfazione tra le parti. Riflettiamo poi sulla macchina del fango, che proprio nel campo della cortezza delle misure – per il genere maschile – trova una delle più crudeli e impietose declinazioni. Ecco dunque che il precedente costituito dall’affermazione del signor Sindaco “chi dice che è corto lo querelo” può essere giuridicamente una tutela anche per coloro i quali, penalizzati dalla limitatezza di allungaggio, vedono bruciarsi la piazza da perniciose maldicenze.

Annunci

I commenti sono chiusi.