Gianni Rivera candidato con Tabacci e il centrosinistra : il ballerino sotto le stelle che tirò buca alla mostra di Nereo Rocco.

gianni rivera tabacci

Per fare la morale, per ergersi a persona legata a Trieste in quanto riconoscente ad una figura storica della propria vita come Nereo Rocco, per rappresentare sobrietà e serietà : per fare tutte queste cose bisognerebbe essere coerenti con le proprie azioni. Per questo motivo leggere in una recente intervista rilasciata al Piccolo di Trieste le buone intenzioni espresse da Gianni Rivera, candidato alle prossime politiche con il centro sinistra (Tabacci), fa venire una certa orticaria.
Ma andiamo per ordine e partiamo dalla triste deriva, così definita da autorevoli commentatori, dell’ex calciatore nel momento in cui scelse di partecipare alla trasmissione televisiva ” Ballando sotto le Stelle “. Già esponente della DC, già parlamentare con il PattoSegni, passato poi all’Ulivo per ricoprire l’incarico di sottosegretario di Stato nei governi Prodi, già consulente del Comune di Roma ai tempi di Veltroni, cadde nella tentazione del reality danzereccio deludendo vecchi ( il nostro è del 1943… fatevi un’po’ i conti) appassionati di calcio – nonchè nuovi appassionati di ballo – che hanno così assistito alla perimetrazione del livello di Rivera a quello di un Bobo Vieri tutto disco e veline.
Ma è il legame con Rocco e con Trieste, riesumato a due settimane dalle elezioni ( coincidenza ?), che stride con quanto accaduto l’anno scorso in occasione della mostra organizzata in memoria del “Paròn” . Notarono in molti l’assenza di Rivera in quell’occasione che fu invece luogo d’incontro per tanti protagonisti di quella gloriosa stagione calcistica.
Proprio lui, il ” figlio adottivo”, non si degnò neanche di un saluto, di una comparsata attesa da tutti ! Il perchè di quella clamorosa assenza ( la mostra durò dal 15 maggio al 31 luglio…. non due giorni) non è mai stata pubblicamente espressa lasciando così spazio a qualche malevola voce che rimandava il tutto ad una non nobilissima questione economica. In ogni caso un’assenza che si è rivelata un AutoGol per l’ex “goldenboy” del calcio italiano.

ecco qualche link di approfondimento.

recensione di GuerinSportivo su Rivera Ballerino
—–
il compenso di Rivera a Ballando sotto le Stelle, articolo del Corsera
—–
Giovanin va in mona – gazzetta dello sport

Annunci

I commenti sono chiusi.