la parabola dell’assessore Edera (IDV): dai brillanti successi nello sport alla candidatura con la Serracchiani.

20130307-215150.jpg

Anche se era già tutto scritto, ci mancherà. Al talento e alla competenza dell’assessore allo sport di Trieste dobbiamo alcune delle pagine più memorabili di questo nostro sciagurato sito (vedi link sotto): la brillante gestione del fallimento della Triestina Calcio finita in Eccellenza, i ruvidi scambi di opinione con l’allenatore della Pallacanestro Trieste artefice della promozione in serie A2, l’amicizia con il presidente del Cagliari (attualmente ai domiciliari) che però non ha prodotto alcun beneficio per l’Unione e infine il gran finale con l’inaugurazione burletta dello stadio Grezar, a causa della quale il livello tellurico di incazzatura del signor sindaco di Trieste avrebbe raggiunto i ragguardevoli livelli del Ponte non Corto. Insomma, meglio togliersi dalla balle e cambiare aria, e già che
ci siamo anche partito perché l’Italia dei Valori puzza ormai di cadavere. Considerato che i grillini non tirano in barca nessun transfuga, per Emiliano Edera, autore già di un salto della quaglia dalla lista Rovis (Primo) all’Idv, la strada potrebbe portarlo verso la lista civica che appoggerà la Serracchiani alle prossime regionali. Considerato che, come dice il detto, “chi si assomiglia si piglia”, la scelta ci pare naturale: il teatrino del Grezar e le foto ritoccate della candidata del Pd sui manifesti sono le facce di una stessa medaglia da piazzare agli elettori triestini, ai quali come sempre spetterà emettere l’ardua sentenza. Ecco quindi il nostro suggerimento grafico per i prossimi manifesti elettorali del nostro Edera: come ha fatto la Serrakkiani anche lui potrebbe togliersi qualche anno di vecchiaia ….

per tutta la compilation dell’assessore Edera clicca qui

Annunci

I commenti sono chiusi.