Cayman Renzi inizia il killeraggio del PD : annunciato uno studio sugli sprechi del partito.

20130312-195124.jpg

Grande è la confusione sotto il cielo e la situazione è eccellente. Così avrà pensato, alla stregua di Mao, il giovane Cayman Renzi, perché l’odore di materia organica in decomposizione ha impregnato le mura di via Nazareno, base romana del PD di rito Bersaniano.
Rottamatore, distruttore , azzeratore e da oggi fustigatore degli usi e costumi finanziari di un partito verso il quale egli ha sempre più manifestato insofferenza che appartenenza. Anche per questo, forse, Cayman Renzi non si commuove, né si impietosisce, davanti alla goffaggine di un sempre più azzoppato Gargamella Bersani. Senza pietà dunque, e come vede il sangue del PD scorrere dalla ferita a cinque stelle, Cayman, facendo finta di voler metterci la benda, in realtà ci infila il coltello: ” voglio fare uno studio sugli sprechi del PD “. Una frase che pronunciata in una momento come quello attuale produce lo stesso effetto di una bomba a mano fatta esplodere all’interno di un affollatissimo rifugio antiaereo dei Vietcong. Una strage garantita. E non ci vuole molto ad immaginarlo, dopo l’emersione recente della paghetta prevista per l’ex parlamentare in attesa di pensione Livia Turco.
È forse lei l’unico tirannosauro alimentato dall partito democratico o ce ne sono altri ?
Cayman Renzi tutto questo lo sa benissimo e il suo fine primario è uno solo: il Killeraggio. Una raffica di mitra sul PD, sulle statuine del presepe democratico e su quei finti giovani spruzzati un pò qua e un po’ là per coprire l’odore di muffa. Insomma la spietatezza del vecchio democristiano mista all’arroganza dell’ambizione 2.0. Un mix micidiale questo, al cui confronto il cacciatore di taglie dell’ultimo film di Tarantino sembra un volontario della Caritas. Cayman Renzi ha davanti a se un’ autostrada : un po’ di lavoretto sporco glielo hanno già fatto quelli della setta Grillology, umiliando quotidianamente il PD ed il suo indebolito gruppo dirigente. Ma la setta Cinquestellata non potrà mai essere una vera e credibile proposta di governo, mentre a far fuori il PDL ci stanno pensando in questi giorni i dottori delle visite fiscali. Così alla fine Cayman sa che potrà essere solo lui quello che emergerà dal caos, dal brodo primordiale in cui ribolle la triste Italia di oggi.
Renzi ha lo striscione traguardo davanti a se, prima però ha un lavoretto da finire: ” voglio fare uno studio sugli sprechi del PD ” …..

Annunci

I commenti sono chiusi.