Serrakkiani coerenza : ieri era contro Renzi, oggi gli sta incollata per grattare voti.

SERRAKKIANI OPPORT
Chiamiamola operazione verità: ovvero quello che di solito agli “altri” non viene risparmiato. Stiamo parlando di incoerenza applicata attraverso un trasformismo di idee e di pensiero che, nel caso della romana Serracchiani, viene generalmente trascurato da chi di solito invece è molto attento alla disciplina degli altri politici. Lei nell’universo mediatico evidentemente gode di un salvacondotto e ne prendiamo serenamente atto. Non qui però ! E sulla comparsata di Renzi ieri in Regione, nei confronti del quale la candidata del Pd si è dimostrata sodale e adorante, vale la pena rispolverare (come ha fatto la Lega) alcune dichiarazioni della Serracchiani pronunciate proprio sul sindaco di Firenze qualche mese fa all’epoca delle primarie contro Bersani. Beh, direte voi, saranno state – avendo visto le scene di ieri – certamente parole di sostegno e di stima nei confronti di Renzi. E come no, leggete un po’  qua: “Matteo Renzi dovrebbe restare a fare il sindaco di Firenze». Debora Serracchiani prende le distanza dal collega di partito. «Se fossi in lui – dice l’europarlamentare Pd – mi sarei presa un po’ più di tempo perchè i fiorentini vogliono un sindaco che magari resti a lungo». Nemmeno l’idea del camper la convince, «è un dejà vu, l’abbiamo già vista in altre campagne”. La fonte, più che autorevole, è quella del Sole 24 Ore (link a fine articolo) e riporta affermazioni che ancora una volta rappresentano plasticamente la cinica volatilità, e quindi l’inaffidabilità, del pensiero della Serracchiani. Declinato il tutto a cose più serie, come i programmi di governo e i progetti da realizzare per il Fvg c’è da che essere preoccupati, perché in questo momento c’è bisogno di persone affidabili e coerenti, e non certo di bandierine pronte a cambiare idea a seconda del vento che tira.

link all’articolo del Sole24 ore – clicca qui

altro link al Sole24 ore su medesimo argomento – clicca qui

Annunci

I commenti sono chiusi.