Un’altra serracchianata: via le province entro l’anno, ma i suoi sono contrari !

SERRAKKIANI CHIUDE PROVINCE

nella foto, sul divano newage della provincia di Trieste, la presidente della regione fvg Serrakkiani e la presidente della provincia triestina M.T.B. Poropat.

Entro la fine dell’anno saranno abolite le province per come oggi le conosciamo. Titolava ieri un quotidiano friulano seguendo l’inerzia della sbornia provocata in certi ambienti dall’elezione della Serracchiani. La cosa potrebbe anche essere tollerata e digerita, se non fosse stato ignorato un insignificante particolare, che ad essere contrari alla Serracchianata di turno sono gli stessi esponenti del Pd, o del centrosinistra se preferite, ad iniziare dei presidenti Bassa Poropat a Trieste e Gherghetta a Gorizia. Quest’ultimo, con maggior dignità rispetto alla collega triestina, a dire il vero ha sempre definito inadatto alla nostra regione il progetto di revisione della Serrakkiani. Ma si sa che il momento è quello degli annunci per sfamare la platea assetata di sangue e quindi la nuova presidente non bada ai dettagli: trasformare le auto blu in auto grigie, utilizzando mezzi usurati che necessitano di maggior manutenzione e quindi di maggior costi, è stata la prima lenzuolata di intenti rivoluzionari (link a fine articolo). Adesso sotto con le province, con tanto di foto ricordo con i presidenti del suo stesso schieramento che però sono contrari: ma non c’è problema, di questi tempi i media si bevono tutto. Province riformate entro l’anno, hanno scritto dunque: a loro difesa va specificato che non hanno precisato a quale anno l’intento presidenziale facesse riferimento

auto blu serracchiani > clicca qui

Annunci

I commenti sono chiusi.