Invasione di PUFFI BLU a Roma, invasione di parcheggi blu a Trieste.

20130627-132811.jpg

Smurf Day 2013 , la giornata dei Puffi, i mitici gnomi blu, è stata celebrata il 22 giugno nella capitale con un’invasione di puffi di tutte le dimensioni (vedi foto sopra). Contemporaneamente a Trieste la Giunta di Sinistra che guida la città da più di due anni, ha invece celebrato il BluParkDay2013 presentando in Consiglio Comunale un Piano del Traffico che, oltre a prevedere aumenti delle tariffe dei parcheggi a pagamento già esistenti, proponeva un netto raddoppio del numero di strisce blu sia in centro città, che in periferia. Insomma, litri e litri di vernice blu da riversare sulle strade di Trieste … forse per rimpinguare con i soldi dei parcometri le casse comunali. Per rimanere in tema di Puffi, si potrebbe dire che il perfido Gargamella non sarebbe riuscito a fare di peggio.😬
Tutto questo, come prevedibile, ha generato la protesta di molti cittadini ed una conseguente dura battaglia in Consiglio Comunale: una lotta in cui a dirla tutta il gruppo consiliare che più si è distinto sia per i mezzi utilizzati, che per i risultati ottenuti, è stato quello del PDL.
I detrattori hanno definito senza mezzi termini “una pagliacciata” la dura opposizione dei pidiellini.
Andare in aula in tuta mimetica, partecipare alla trasmissione di approfondimento giornalistico a Telequattro con un vaso di pittura blu, presentare 250 emendamenti e far salire in consiglio comunale i cittadini incazzati con tanto di striscioni saranno anche pagliacciate per qualcuno, ma alla fine tutto questo a qualcosa almeno è servito: il numero di nuovi parcheggi blu è stato infatti ridotto rispetto ai prospettati nuovi 1700 parcheggi a pagamento, soprattutto nelle periferie.
Adesso non resta che attendere per scoprire cosa uscirà alla fine dal consiglio comunale l’ 8 luglio, data in cui verrà messo al voto il piano del traffico, nel frattempo, ci dicono, la battaglia continua. Nel blu dipinto di blu.

Annunci

I commenti sono chiusi.