Archivi categoria: inchiesta PP – parcheggi privilegiati

Agli organi di stampa: nuovo editto ai sensi della Lex Iulia Municipalis del 45 a.C. s.m.i. Parcheggio comunale di Trieste (l.go Granatieri): “la sbarra non è corta!”

SBARRA CORTA

AGLI ORGANI DI STAMPA ED AI LIBELLI ON-LINE .

Editto n. 02/2013 promulgato ai sensi
della Lex Iulia Municipalis del 45 a.c. e sue modifiche ed integrazioni.

Nell’ambito della campagna stampa abilmente orchestrata dai reazionari triestini, è stata data notizia in data 5 gennaio 2013 attraverso il quotidiano Il Piccolo (link) dei ritardi ingiustificati della mancata sostituzione della sbarra posizionata in uscita dal parcheggio comunale di Largo Granatieri in Trieste. In base infatti a immagini e informazioni distorte dalla realtà è stata fornita una rappresentazione diffamatoria dello stato delle cose, affermando che tale “guasto” sarebbe concausa nell’anarchia imperante della gestione del suddetto spazio di sosta. Ebbene, viene ufficialmente comunicato che la sbarra in questione non risulta in alcun modo essere corta, o assente. Trattasi infatti di effetto ottico di trasparenza dovuto al materiale altamente innovativo in vetroresina con cui il dissuasore mobile è stato realizzato nell’ambito del progetto di comunicazione “Tanto vi querelo ”.
Non risulta in alcun Continua a leggere

Annunci

Teatrino di Largo Granatieri (Trieste): un parcheggio troppo stretto per il Sindaco…

inchiesta P.P. (parcheggi privilegiati) – terza puntata : “Teatrino di largo Granatieri : PARK ERGO SUM “

vignetta de “IL MALPENSATO”

Ancora un sintetico approfondimento sul parcheggio di Largo Granatieri, quello dietro al Comune di Trieste, sulla cui problematica abbiamo già ricordato le promesse disattese e gli impegni non mantenuti dal Signor Sindaco, il quale un anno fa disse: “Entro dicembre (2011) risolviamo il problema“, salvo in dodici mesi non esser riuscito a muovere paglia. Ma oggi la prendiamo un po’ più morbida e vi proponiamo queste due vignette. Un piccolo avviso ai naviganti: in quella qui sotto, la scelta delle due automobili che stringono la Zastava stellata del Sindaco NON è stata del tutto casuale…

clicca qui per la PRIMA PUNTATA della nostra inchiesta sui P.P.

clicca qui per la SECONDA PUNTATA della nostra inchiesta sui P.P.

 

cliccando su “inchiesta PP” nel menù Rubriche nella colonna a destra
potete leggere tutti gli articoli di questa inchiesta.

Futuro e Parcheggi: contrastato rapporto fra il FLI triestino e i posti macchina riservati alla casta.

inchiesta P.P. (parcheggi privilegiati) – seconda puntata : “Futuro e Parcheggi per l’Italia”

Dopo la prima puntata della nostra modesta inchiesta sui P.P. (parcheggi privilegiati) nella quale avevamo messo a confronto le promesse del Sindaco Cosolini nel 2011 e le dichiarazioni dello stesso sindaco oggi sul quotidiano locale, in questo secondo entusiasmante episodio ci dedichiamo a quelle “curiose coincidenze” e “casi della vita” che spesso hanno attirato la nostra attenzione.
Nella tonnara di chi parcheggia più o meno abusivamente dietro il Comune, infatti, le foto apparse oggi sul Piccolo hanno messo in luce proprio una curiosa coincidenza. Si tratta di una macchina, o per lo meno dello stesso modello e colore, che qualche tempo fa il sito ” Il Perbenista ” aveva immortalato all’interno del parcheggio della Capitaneria di Trieste, riconducendo la proprietà della suddetta vettura alla moglie dell’onorevole Menia (grazie alla targa) e ponendo il quesito su quale titolo avesse la Continua a leggere

Un Piccolo confronto: le balle del Sindaco sul parcheggio riservato del Municipio di Trieste. (prima puntata)

inchiesta P.P. (parcheggi privilegiati) – prima puntata : “un piccolo confronto”

Stamani leggendo il giornale, chi non è affetto da gravi cerebropatie afferenti alla sfera della memoria, di certo avrà avuto la sensazione di vivere una sorta di déjà vu. Oggetto: il parcheggio dietro il Municipio, dove sostano a quanto pare cani e porci. Sosta selvaggia, dunque. Il Sindaco, confermando un mantra a lui ormai congenito, prima – ad un anno e mezzo dal suo insediamento – scarica tutte le responsabilità sulla giunta precedente, poi ‘tacca banda con le promesse: “Faremo ordine. Basta privilegi e un canone di pagamento per tutti” . Ma non avendo la sfera neuronale ancora compromessa, le sinapsi Continua a leggere