Archivi tag: elena marchigiani

La sedia gigante di Manzano in Piazza Unità a Trieste. Via libera della soprintendenza.

20140408_MANZANO SEDIA IN PIAZZA UNITA

Dopo lunghe trattative che hanno coinvolto l’amministrazione comunale di Trieste nella persona del primo cittadino Cosolini e dell’assessore competente Marchigiani è arrivato finalmente il via libera della soprintendenza all’installazione della sedia gigante di Manzano in Piazza Unità a Trieste. La struttura, trasportata nella notte a pezzi,  è stata montata davanti al Palazzo Cheba questa mattina con l’ausilio di due autoscale ed una squadra di 32 operai specializzati del Comune di Trieste. “Sul rigido regolamento che vieta poltroncine, pedane e ombrelloni all’esterno dei bar del centro non siamo riusciti ad ottenere deroghe dalla soprintendenza – ha dichiarato soddisfatta l’assessore Marchigiani – ma sulla sedia gigante di Manzano, che era la nostra priorità, non siamo arretrati di un centimetro ed abbiamo portato a casa il risultato sperato. “ Fonti vicine al Sindaco confermano che l’installazione rimarrà sulla piazza per tutta l’estate e che probabilmente sullo schienale della sedia, già a Luglio, verrà affisso lo striscione promozionale di una delle manifestazioni scientifiche più seguite al mondo : TriesteNEXT. La sedia servirà a sensibilizzare i titolari dei bar del centro in merito al corretto smaltimento di tutti i loro arredi esterni ( sedie, poltrone, pedane ecc..) che, come noto, non essendo più consentite, dovranno essere smantellate e conferite nei punti di raccolta Acegas/Hera, con il solo aggravio una piccola imposta comunale di smaltimento di 1299,30 euro da pagare presso gli uffici di Esatto Spa.

Annunci

Nuovo piano regolatore Trieste : prolungata la linea del tram fino a Ferrara.

20140124_nuovo prg TriesteCon la consueta velocità e operatività che contraddistingue la Giunta Comunale di Trieste, è uscita finalmente dall’assessorato all’urbanistica la bozza del nuovo piano regolatore. L’ufficio propaganda del Comune ha subito annunciato i punti salienti del nuovo strumento urbanistico.
1) mORTI URBANI : (scusate, ci è scappata una “m”) molte aree della città verranno destinate alla coltivazione di ortaggi, frutta e spezie. In particolare le zone limitrofe alle strade più trafficate, in modo da consentire un’ equilibrata distribuzione dei gas di scarico sulle piante: è nota infatti l’azione antiparassitaria delle suddette emissioni.  Per il pascolo di capre e mucche bisognerà attendere i piani particolareggiati di zona, mentre è ormai certo che in in Piazza Unità d’Italia verrà realizzato un vivaio di conifere, in particolare abeti (natalizi).
2) TRAM DI OPICINA : verrà prolungata la linea del tram Continua a leggere

Quel pomeriggio da cani a Trieste: centro chiuso a Natale e traffico in tilt.

20131222_chiuso centro trieste a natale

Non male. Veramente notevole. Perché a Natale siamo tutti più buoni e quindi é difficile far incazzare la gente, nella fattispecie tutti coloro che sono rimasti intrappolati nel traffico infernale di sabato sera (21 dic). Perché non si trattava di un sabato pomeriggio qualunque, ma di quello che precede il Natale. Un appuntamento tradizionale nel quale, crisi o no, l’assalto ai negozi é un rito di massa. Evento del tutto prevedibile, quindi, e fissare per questa data un esperimento urbanistico con la chiusura del Continua a leggere

Consulgate a Trieste: il consulente “Kazako” per le biciclette ad insaputa dell’Assessore. Ecco l’audio in esclusiva!

consulgate bikesharing

Un file audio che giunge alla redazione del Bollettino, un consulente esterno “fantasma” che dovrebbe venir pagato per occuparsi di biciclette (bikesharing), una dichiarazione apparsa sul web e subito catturata…. sembra la trama de “i tre giorni del Condor” invece stiamo facendo riferimento a quanto accaduto nei giorni scorsi a Trieste sul discusso caso del consulente al bike-sharing.
Merita ascoltarlo quindi il sonoro, o meglio la registrazione esclusiva della seduta di Commissione del Consiglio Comunale di Trieste nella quale l’assessore Elena Marchigiani, interrogata dal consigliere Paolo Rovis, ha dichiarato che verrà indetto un bando di gara per l’individuazione di un consulente per il bike-sharing. Ora, tutto bene più o meno, nel senso che in tempi di magra come quelli attuali forse ci sarebbero altre priorità, ma il punto è un altro, perché il signor Sindaco Cosolini, sulla sua pagina fb istituzionale ha affermato che il consulente c’è già e sta operando al meglio, con buona pace di tutti: “assessoressa” disinformata a parte. Ora di solito la verità sta nel mezzo… e il mezzo qua pare essere opaco, perché delle due l’una: o l’assessore in stile kazaki non viene informato su quello che accade nei suoi uffici, oppure il Sindaco non è adeguatamente edotto degli atti amministrativi e, alla stregua dell’amico immaginario, è convinto che esista un consulente fantasma.
Buon ascolto !!

Tovarish Piano del Traffico Trieste. La Compagna Markigiani punisce i ricchi borghesi !

piano del traffico trieste
Nella fulgente direttiva indicata dal Partito Comunista, la delegata al traffico popolare, la Compagna Assessore Marchigiani, ha ben sintetizzato la filosofia che fonda il nuovo Piano del Traffico elaborato dal Comitato Rivoluzionario di Trieste/Trst. “ Sarà un Piano di sinistra ”: i ricchi che possiedono la macchina – tipo i capitalisti pensionati con la lussuosissima Punto base – dovranno pagare. L’applicazione della direttiva passerà attraverso un’allargata perimetrazione delle aree di parcheggio a pagamento, compiuta dalla Guardie Rosse e da un plotone di Giovani Pionieri provenienti dall’ altipiano. Anche i quartieri residenziali di Borgo San Sergio, Valmaura e San Giovanni, dove notoriamente alloggiano le classi agiate della città, saranno quindi chiamate a versare il proprio contributo alla causa del Socialismo Reale. Intanto il Partito ha formulato al Tribunale del Popolo una pesante denuncia a tre esponenti della Reazione che stanno boicottando la misura decisa dal Soviet cittadino: Bertoli Everest, Polacco Alberto e Dubs Roberto, questi i nomi dei tre dissidenti appartenenti alla cellula antagonista del Popolo della Libertà di Trieste che sono stati accusati in contumacia per comportamento controrivoluzionario e per questo condannati con sentenza immediata a venti anni di lavori forzati come macchinisti e/o attrezzisti al teatro Miela.

clicca qui per l’articolo pubblicato sul Piccolo

A Trieste tolgono il cibo bio ai bambini. E tagliare qualche “indispensabile” consulenza esterna ?

foto grande: sindaco Cosolini e assessore Famulari. Foto piccola : Sindaco Cosolini e assessore competente Antonella Grim.

foto grande: sindaco Cosolini e assessore Famulari. Foto piccola : Sindaco Cosolini e assessore competente Antonella Grim.

Via il cibo biologico dalle mense scolastiche con prospettive future ben compattate da un “speriamo che sia una soluzione temporanea” pronunciato a mezzo stampa dall’assessore competente Antonella Grim (PD) del Comune di Trieste. Tralasciando la fine in rima baciata che un detto popolare attribuisce a chi vive sperando, è stata decisamente una sorpresa leggere che una giunta comunale di sinistra, in teoria e a parole sensibile alle Continua a leggere

la sottile linea rossa che lega il nuovo assessore regionale fvg Santoro agli “architetti” del Comune di Trieste.

amici marchigiani santoro cigalotto

La gestione regionale dell’urbanistica e delle pianificazione tende ad assomigliare ad un circuito, ad una ragnatela di relazioni professionali e personali che scomodano il concetto di lobby. Il filo rosso è evidente e trova il suo legame più autorevole con il nome del nuovo assessore regionale in materia: Maria Grazia Santoro. Già delegata alla materia dal sindaco Honsell a Udine, la Santoro ha condiviso comuni esperienze alla IUAV di Venezia con l’assessore all’urbanistica di Trieste, Elena Marchigiani. Ma la cosa non finisce qua, perché Continua a leggere

Trieste. Il ponte a tutti i Costi …. € € €

COSTI DEL PONTE

“E adesso?” verrebbe da dire. Perchè dopo le minacce ricevute e l’autorevole illustrazione del Signor Sindaco di Trieste sulla infondatezza delle accuse (vedi lunghezza ponte e costi aggiuntivi), oggi sul giornale locale leggiamo un titolo che mette plasticamente in rilievo i termini di una vicenda la quale sta assumendo i toni del grottesco. In tutto questo, scoprire, in settimana, da un intervista rilasciata dal signor Sindaco, che gli unici cattivoni nell’affare “Ponte non Corto” siamo stati noi del Bollettino ( “la satira volgare“) fa sorridere, sia per l’inadeguatezza delle accuse, sia per gli atteggiamenti arroganti tipici di chi fa il forte con i più piccoli e il debole con il meno PICCOLO. Di certo però noi non ci fermiamo e proprio sul Ponte C. annunciamo in anteprima per l’Europa che, prossimamente, vi offriremo un’ esclusiva da urlo, con la consapevolezza che la libertà di espressione è più forte della debolezza di un potere che non è capace di accettare la satira.

nel frattempo vi invitiamo a cliccare qui per un riepilogo sulla vicenda del Ponte C. che ha raggiunto il suo apice con il servizio di Striscia la Notizia andato in onda sabato sera sul Canale 5

Striscia il ponte corto di Trieste. In onda sulla trasmissione più seguita della prima serata il servizio del mago Casanova sulla passerella sul canale.

striscia1sabato 2 febbraio è andato in onda  a STRISCIA LA NOTIZIA il servizio sul ponte corto di Trieste,
nell’intervista del mago Casanova apprendiamo che l’inaugurazione della passerella sul canale avverrà ad aprile 2013 !!
….. ecco il link al video:

http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoextra.shtml?16825

per altri approfondimenti e curiosità sul ponte di Trieste clicca sull’immagine nella colonna a destra

Ponte di Trieste. Parla l’esperto veneziano: “bastava un geometra con il metro”.

20130122-181503.jpg

Nonostante l’editto del Sindaco ( “querela per chi dice che il ponte è corto” ) la stampa libera e democratica continua a interrogarsi su quanto accaduto in merito alla passerella sul canale di Ponterosso a Trieste. In attesa del servizio di Striscia La Notizia (in onda si dice il 26 gennaio), ecco a voi allora le parole dell’ arch. Michele Regini, uno dei maggiori esperti nella progettazione e nella costruzione di ponti.
“Se, come dice Continua a leggere