Archivi tag: enrico marchetto

Presto anche a Trieste “WCSocial” : la nuova App con cui trovare sempre una tazza disponibile… (Video)

20140404_airwc

Sembra che il social media team del Comune stia operando per rendere operativa anche a Trieste la nuovissima App “AirW&C” di cui ne ha dato pronta notizia anche il quotidiano Il Gazzettino qualche giorno fa. Per sapere esattamente di cosa si tratta vi invitiamo a visionare il video esplicativo che riportiamo qui sotto. Rumors di corridoio dicono che l’App della tazza smart sia piaciuta moltissimo all’amministrazione locale che si sta attivando per predisporre un corso di formazione dei dipendenti comunali finalizzato all’utilizzo di questa applicazione . Da alcune riservate indiscrezioni però, sembra che TCD ( la società che si occupa di web partecipata del Comune ) interpellata dalla Giunta per questo compito, non sia in grado di fornire un adeguato servizio di formazione su questo argomento così tecnico.
non me la sento “ – pare abbia dichiarato il presidente di Tcd mentre beveva una tisana alle prugne . Ma siamo certi che nuove e valide professionalità specializzate verranno individuate tramite bando di concorso ad evidenza pubblica o magari con incarico diretto dopo adeguata indagine di mercato.
L’ app per ora è disponibile solo in italiano ma ben presto, ci dicono fonti accreditate che vogliono rimanere anonime, sarà fruibile anche in …. Russo.

 

link al gazzettino 

Annunci

Civati copia Serracchiani [che ha copiato Cosolini] o viceversa? Spopola la parentesi quadra nel PD.

civati serracchiani_bis
Quella di racchiudere slogan e nomi tra due parentesi quadre è stata, a suo tempo, una di quelle trovate molto fashion e molto cool dei cervelloni che si occupano di web marketing. La Serracchiani per la sua campagna elettorale non resistette alla tentazione e, pur essendo ormai il fenomeno visto e stravisto, ha inserito le parentesi quadre su tutto il materiale web e cartaceo della sua propaganda politica per le elezioni regionali del FVG. Non sfuggì questa scelta all’occhio attento del duo Noiza/Nativi ( Enrico Marchetto e Enrico Maria Milic ), spin doctors del Sindaco Cosolini alle elezioni comunali di Trieste nel 2011: Marchetto sottolineò con diplomazia la curiosa somiglianza tra il format del sondaggio online creato per la campagna elettorale del sindaco di Trieste e quello messo in rete dalla Serracchiani ( uguali ! ) mentre Milic, si soffermò proprio sulla scelta attuata da Debby di riproporre la famosa parentesi quadra, ed in tal senso definì SFIGATA la futura presidente del FVG con un tranciante post su facebook. (vedi qui sotto link al nostro articolo sul caso). Ma la parentesi, quadra ovviamente, non si è chiusa. Beppe Civati, candidato alla segreteria nazionale del Partitone Democratico, ha ben pensato di riproporre ancora una volta questa maledetta parentesi e, a dirla tutta, si è pure lasciato prendere la mano (vedi anche replica di civati a fine articolo) : basta dare un’occhiata al sito del Civati per Continua a leggere

[ Agenzie fuori regione ed estere per la campagna elettorale: SpinDoctor del sindaco di Trieste (PD) dà della “sfigata” alla Serracchiani, candidata presidente in regione FVG per il PD.]

SFIGADA

I ragazzi [in Italia sotto i 40 siamo tutti ragazzi] ci sanno fare. Sono il duo che ha contribuito non poco alla vittoria di Roberto Cosolini alle elezioni comunali di Trieste del 2011. Spin Doctor, come si usa dire, soprattutto per la parte web. I loro nomi? Enrico Maria Milic e Enrico Marchetto. Nonostante la loro manifesta competenza la candidata del Pd alle prossime regionali [Serrakkiani] li ha del tutto snobbati in quanto, come è noto, si è affidata per quel che riguarda la comunicazione nelle mani di agenzie di fuori regione. Qualche esempio :  Eggers di Torino per la comunicazione e strategia, Gidinet di Milano per il dominio. L’ultima della lista arriva persino dal nuovo continente: è la Questback, società statunitense che ha fornito l’applicazione del sondaggio presente nel sito dell’eurodeputata. Un sondaggio che ricorda come impostazione strategica [per non dire che è proprio scopiazzato] proprio quello realizzato da Milic e Marchetto per la campagna del sindaco di Trieste Roberto Cosolini [centrosinistra]. Ora, sollecitato da noi – che per primi avevamo notato questa curiosa somiglianza – il Marchetto ci ha inviato una nota, dove con un tono Continua a leggere

Mister G, uno di noi. Martella su facebook il sindaco per oltre quindici ore, fino allo sfinimento. Del sindaco.


Ora non conosciamo quale sia la giornata tipo di MISTER G , attivissimo smanettatore di facebook, ma mercoledì sera, mentre noi cazzeggiavamo per l’aperitivo, lui accendeva il computer ed iniziava la sua opera di martellamento al Signor Sindaco, incautamente disponibile al dialogo. Tema del confronto le consulenze esterne.
Primo scambio: Cosolini “Io non ne ho nessuno (di consulenti)”.
Mister G: “E’ una battuta?” .
Silenzio fino alle 22 e 41, giusta pausa per un’abbondante cena o per il turno infrasettimanale di campionato. Riparte alla carica Mister G, che forse è juventino e dopo la vittoria sulla Lazio si sente particolarmente tonico. “Come fa a dire che non ha consulenti?”. Dall’altra parte silenzio e nell’inerzia si inserisce Guido Lino facendo riferimento a qualche consulente magari preso ad insaputa del sindaco. Mister G allora trova coraggio e riprende alle 23.26 il suo martellamento “Da quali consulenti vogliamo cominciare?”. Passano venti minuti e a sorpresa Cosolini trova lo spunto per una risposta un po’ piccata “Le piaccia o meno non ho consulenti, mi dispiace”.
Alle 00.03 il Sindaco annuncia il proprio ritiro nella stanza da letto, probabilmente sereno perché convinto di aver chiuso la pratica G. E invece no. Alle 6.58 am di giovedì, mentre il camioncino del latte fa le sue consegne e il sole primaverile si impone sull’oscurità, la sveglia di Mister G suona come le campane di San Giusto, e quel suono è la carica per riaccendere il Pc e ripartire in bomba, tirando in ballo i consulenti per il Piano regolatore,
la psicologa candidata del Pd (LINK + foto sotto) e il nuovo presidente di Tcd, il nostro amico Marchetto (LINK + foto sotto). Il Sindaco non vuole rovinarsi la mattinata e non lo caga di pezza. Mister G però è ormai un Rottwailler e non molla la presa, finché alle 11 e 30 Cosolini risponde Continua a leggere

MARCHETTO: un presidente con tutte le carte in regola, anche quella dell’ironia.

Dopo Lorenzo Tommasoni (link), il consigliere circoscrizionale che eroicamente “sfidava” i “poteri forti” del suo partito (PD), abbiamo un nuovo eroe da celebrare.
Si tratta di Enrico Marchetto, ormai da noi amichevolmente chiamato semplicemente MARCHETTO, il nuovo presidente di Trieste Città Digitale (nomina del Sindaco).
Eroe perché di fronte alle perfide ironie  del Bollettino invece Continua a leggere

Nomine cosoliniane. Ecco il pedigree del nuovo presidente di Tcd: escrementi e poker, per essere innovativi!

Marchetto and friends per Cosolini Sindaco !

Marchetto gioca a Poker...

Dove prima c’era un dirigente del Comune, esperto informatico, che non costava una cippa, adesso c’è MARCHETTO che un qualcosa prenderà.

La Presidenza di Tcd, dunque, è ora in buone mani, cioè nelle mani degli amici degli amici, quelli che hanno tirato la carretta in un campagna elettorale che, con il centrodestra diviso in mille pezzi, Cosolini avrebbe vinto anche stando tutto il giorno a casa a guardare Sky. Enrico Marchetto, Laureato in Scienze della Comunicazione, che nel traffico di facebook qualcuno ha definito con uno slancio di generosità “professore”, è il nuovo numero uno di Trieste Città Digitale. Ignoriamo di che materia sia cultore il Marchetto, però qualche indizio i nostri perfidi collaboratori lo hanno trovato sul web (*). 

foto pubblicata sul sito www.edtv.it , il curioso sito del nostro Marchetto (saranno felici quelli dell' Ikea, vedi foglio istruzioni sotto lo str...)

In particolare c’è l’elemento fisiologico,  quello terminale del nostro percorso digerente: l’escremento ( foto), che appare con una certa plasticità nel sito gestito dal nostro professore . Un tocco di classe che distingue una personalità complessa, che qualcuno ha ritenuto l’ideale per gestire Trieste Città Digitale. (clicca qui per le note autobiografiche pubblicate da marchetto sul web)
Ma c’è di più, nel pedigree compare un passaggio formativo qualificante: la frequentazione dei tavoli da poker, altro elemento che ben si associa ad un impegno con la Pubblica amministrazione. A riprova di quanto detto alleghiamo alcuni filmati che ritraggono il “professore” nella sua disinvolta veste di giocatore  (vedi sotto).
Insomma, MERDA e TAVOLI VERDI, è questa la formula che emerge nella scia che Marchetto ha lasciato incautamente sul web. Noi, che siamo uomini di mondo, umanamente proviamo simpatia per questo eccentrico esperto della comunicazione e non ce la sentiamo di infierire ulteriormente. Quello che è probabile è che Tcd a questo punto andrà incontro ad un radicale cambiamento. Già dal nome: Trieste Casinò Digitale

(ad intergrazione di tutto questo riportiamo anche una nota ricevuta dal sig. Piero Camber – consigliere comunale -: Due precisazioni sono però necessarie. La prima è che è stato uno dei soci (Dario Bruni) a chiedere la riduzione del 30% dei compensi. Il comune- la vicesindaco, obtorto collo, ha accettato una riduzione del 15%. La seconda è che il Presidente uscente, essendo un ingegnere informatico dipendente comunale, nulla percepiva, poichè il suo compenso veniva versato direttamente alle casse comunali. Quindi il Comune con questa nuova operazione ci perde!!!)

qualche video di enrico:

1) enrico “pat bateman” marchetto in una delle sue attività preferite, i tornei di poker on line:

2) enrico racconta di quando è andato al congresso del partito di Storace “La Destra” a Trieste

___________

(* www.edtv.it / youtube / http://it.linkedin.com/in/enricomarchetto)