Archivi tag: news

Nuovo piano regolatore Trieste : prolungata la linea del tram fino a Ferrara.

20140124_nuovo prg TriesteCon la consueta velocità e operatività che contraddistingue la Giunta Comunale di Trieste, è uscita finalmente dall’assessorato all’urbanistica la bozza del nuovo piano regolatore. L’ufficio propaganda del Comune ha subito annunciato i punti salienti del nuovo strumento urbanistico.
1) mORTI URBANI : (scusate, ci è scappata una “m”) molte aree della città verranno destinate alla coltivazione di ortaggi, frutta e spezie. In particolare le zone limitrofe alle strade più trafficate, in modo da consentire un’ equilibrata distribuzione dei gas di scarico sulle piante: è nota infatti l’azione antiparassitaria delle suddette emissioni.  Per il pascolo di capre e mucche bisognerà attendere i piani particolareggiati di zona, mentre è ormai certo che in in Piazza Unità d’Italia verrà realizzato un vivaio di conifere, in particolare abeti (natalizi).
2) TRAM DI OPICINA : verrà prolungata la linea del tram Continua a leggere

Annunci

Report di mandato: il Sindaco di Trieste illustra i risultati ottenuti in due anni – VIDEO –

report di mandato 2013

Report di mandato. Ovvero un riassunto di quanto fatto dalla Giunta Comunale di CentroSinistra che amministra Trieste da circa due anni e mezzo. Una serie di incontri pubblici in cui tra slide, video e supercazzole di assessori e sindaco si è cercato di illustrare ai Triestini cos’è stato fatto di concreto affinchè la città TORNI GRANDE ….
Ma la vera e propria conferenza sul report di mandato del Sindaco Cosolini si è tenuta a Pyongyang, nella rossa NordCorea del CaroLeader. Ecco quindi in esclusiva il video del discorso del Compagno Primo Cittadino.
NB: Il collegamento satellitare ha sfasato leggermente l’audio dalle immagini, ma per il resto è tutto chiaro. Buona visione e buon ascolto.

NEVE : TRAFFICO IN TILT alla comparsa dei primi fiocchi a Trieste.

breaking news

neve 2012

Attenzione automobilisti !  La situazione traffico promette male a Trieste.
Alla comparsa dei primi fiocchi di neve in centro città infatti si segnalano rallentamenti e collassi del traffico sulle principali vie urbane.
In esclusiva per i lettori del Bollettino ecco alcune foto scattate da nostri attenti lettori appena mezz’ora dopo l’inizio della nevicata.
—clicca su continua reading per vedere le foto— Continua a leggere

Inarrivabile nonno Miracco, il consulente del Comune di Trieste pagato per scaricare le colpe su chi c’era prima.

Sarà l’esperienza (notevole a 72 anni), sarà il molteplice ruolo (lavora anche per il Ministero), saranno i 36mila all’anno come consulente del Comune per la cultura, sarà per tutto questo che nonno Miracco ha risposto un po’ piccato al Piccolo che domenica gli chiedeva che cosa ha combinato in questo anno di lavoro per il Municipio. Lavoro da casa, s’intende, perché all’interno degli uffici della sua presenza c’è poca traccia. Bontà sua, comunque che ci ha tranquillizzato tutti: “Si sta lavorando su Grandi progetti”. Quali? Non è dato a sapere, ma sono dettagli. Comunque: ”Mi auguro si vedano nel 2013” e se lo augurano anche i triestini che gli pagano lo stipendio. Ma intanto, siccome c’è Continua a leggere

C’è una televisione libera a Trieste! Imperdibile servizio di TELE4 sugli scontri di ieri, con nomi e cognomi.


Era tempo che Tele4, l’unica emittente locale triestina, non esprimeva un giornalismo d’attacco, senza fronzoli e braccini tremanti per non urtare certe sensibilità. Nel servizio che vi alleghiamo, andato in onda oggi (15-11-12), non si fanno sconti a nessuno, anzi è lo stesso giornalista – e possiamo proprio definirlo tale – a chiamare i protagonisti dell’accaduto alle proprie responsabilità. Pur non disponendo di un filmato, ma solo di qualche fotogramma, l’autore ha chiamato in causa l’ex consigliere regionale Metz che nel corso della manifestazione studentesca di ieri “voleva forzare il palazzo dove, in un passato neanche tanto lontano, percepiva più di settemila Euro al mese, alla faccia dei poliziotti che per difenderlo, quel palazzo, ne prendono 1200”. Che altro dire se non che i fatti quando vengono riportati nella loro completezza sono una notizia. Un dettaglio a cui non ci eravamo più abituati. Chapeau!

Consulenze e incarichi. Riecco nonno Miracco: dopo il contratto in Comune di Trieste (36mila Euri) arriva la nomina nel Cda del Teatro Verdi.

Un posto in platea adesso ce l’avrà sicuro l’anziano (72 anni) consulente del Comune di Trieste per la cultura (Franco Miracco), che però sta a Roma perché lavora, sempre come consulente, al Ministero. E infatti lo stesso Ministro Ornaghi, è notizia di questi giorni, lo ha nominato nel Cda del Teatro Verdi. Così ci sarà modo di vederlo in città, visto che gli uffici dell’assessorato alla Cultura non si può certo dire che per lui, fino ad oggi, siano stati luoghi di assidua frequentazione. Ma se da un lato appare ancora evanescente nel campo della cultura triestina il risultato della sua opera pagata dai contribuenti 36.000 € l’anno, dall’altro bisogna dire che al giorno d’oggi con le nuove tecnologie nonno Miracco può comunque dialogare e lavorare anche a distanza. Per intanto, fra una consulenza e l’altra, il Cda del Verdi lo aspetta, nel segno di un dinamismo e di uno slancio di novità generazionale che non mancherà certamente di produrre i suoi effetti.

leggi altro su NONNO MIRACCO : clicca qui

per leggere tutte le nostre inchieste sulle consulenze del comune clicca su | W I CONSULENTI ESTERNI | nel menù Rubriche nella colonna a destra

Fermi tutti, domani alle 16 abbandonate ogni cosa: il Comune di Trieste vi invita in Lettonia! Tutto vero, leggete per credere.

L’invito lanciato su facebook dalla piattaforma istituzionale del Comune di Trieste (ReteCivica) per un incontro pubblico sulla Lettonia (!) sembra uno scherzo, ma a quanto pare trattasi di roba seria. Lo stato baltico diventa, nelle liriche da postalmarket della comunicazione comunale, un luogo dove i simpatici lettoni “vivono tra le righe di storia, cultura, architettura, destini, personaggi e linguaggi”. Ora va da sé che, chiamandosi la capitale Riga, dire che gli abitanti della Lettoni “vivano tra le righe” è una forma – temiamo involontaria – di avanspettacolo da dopolavoristi. Ma l’acrobazia raggiunge il suo apice facendo Continua a leggere

Trieste, Porto vecchio: indignazione civica a senso unico. La scuola indottrina i ragazzi e per società civile, sindacati e moralizzatori va tutto bene. (OREL pro nobis)

Curiosa città la nostra, dove l’indignazione civica “marcia” sempre in una stessa direzione. La sinistra. In questi giorni ci siamo trovati difronte ad un caso che grida vendetta al cielo: la promozione di una manifestazione politica fatta dai vertici di una scuola pubblica, promozione non solo rivolta a ragazzi delle medie inferiori (minorenni…sic!), ma anche ai genitori. Stiamo parlando di 271 studenti, quanti ne comprende l’Istituto Svevo, la cui direttrice, Maria Cavalagli Orel, ha avuto modo di distinguersi per aver messo in atto una mobilitazione per Continua a leggere

Trieste. Scuola Svevo succursale del Pd: interpellato il Ministro a Roma. La direttrice che ha “invitato” per iscritto a partecipare alla marcia in Porto Vecchio adesso è “invitata” a rispondere al Governo e alla Regione Fvg.

Chissà se anche al Ministro dell’Istruzione, interrogato a Roma sulla questione dall’onorevole Fedriga, la direttrice scolastica di Trieste, che ha “invitato” a partecipare per iscritto alunni e genitori ad una manifestazione politica, risponderà come ha fatto oggi sul Piccolo nel maldestro tentativo di giustificare il suo imbarazzante operato: “Peraltro sabato scorso alla marcia in Porto vecchio hanno partecipato tutte le parti politiche”, così ha detto al giornale Maria Cavalagli Orel, ignorando la Continua a leggere

Raccolta differenziata, severi controlli a Trieste: in via Boccaccio ogni settimana scaricano in strada un appartamento e nessuno fa niente. Ecco le foto!

Clicca per ingrandire

Non ci vuole molto a sanare questa situazione da Terzo mondo. Siamo in via Boccaccio, a Trieste, e un’amica del Bollettino arrivata al top della sopportazione umana ci segnala quanto accade ogni venerdì sera: arriva un camioncino e scarica il mobilio non più utilizzabile. E così vengono lasciati in strada, come testimoniano le eloquenti immagini che vi proponiamo, armadi, scrivanie, computer obsoleti e cianfrusaglie di ogni tipo. Della serie “gnanche pel cul” e la cosa fa sorridere se solo per un attimo pensiamo alla propaganda sulla differenziata e i super controlli annunciati dal Comune. Altro che separare l’umido dalla plastica, qua non si riesce a fermare neanche chi sulla pubblica via deposita l’equivalente di un appartamento !

Ps. La lettrice che ci ha segnalato il problema specifica anche di aver inviato una segnalazione agli uffici competenti del Comune di Trieste ed alla Circoscrizione ( ed anche all’ ufficio relazione esterne URP )