Giro d’Italia a Trieste: prevista l’asfaltatura della pineta di Barcola.

20140527_barcola asfalto

Proseguono incessanti i lavori a Trieste in vista dell’arrivo del Giro d’Italia. Dopo il rifacimento del manto stradale delle vie interessate dal passaggio della prestigiosa competizione ciclistica la Giunta Cosolini sta valutando di utilizzare l’asfalto in eccesso per altri nobili scopi. Un errore di calcolo sulla quantità di bitume necessaria al riordino delle strade cittadine sulle quali sfrecceranno i ciclisti ha portato infatti ad un cospicuo avanzo di ghiaia, cemento e catrame.  (Attualmente il materiale è stoccato negli scantinati del Museo Revoltella). 
Vista l’impossibilità di falciare l’erba per colpa del patto di stabilità – sembra aver affermato l’attento assessore ai lavori pubblici di Trieste – stiamo valutando di utilizzare i materiali in eccesso per asfaltare completamente l’area della pineta di Barcola con un evidente risparmio per le casse comunali. Non dovremo più spendere nemmeno un euro infatti per la manutenzione del verde pubblico in quella zona.” Altre voci che giungono da Palazzo Cheba prospettano anche una parziale riconversione della Pineta, una volta asfaltata, destinando un’ area a parcheggio a pagamento per automobili. Il Comune di Trieste sta predisponendo una convenzione d’intesa con il Governo nazionale per consentire ai beneficiari degli ottanta euro mensili promessi da Matteo Renzi di rinunciare a tale accredito in cambio di un abbonamento trimestrale gratuito per la sosta del proprio veicolo nel nuovo parcheggio a pagamento che verrebbe realizzato su parte della pineta di Barcola.

Annunci

I commenti sono chiusi.